Campagna per la Sicurezza Stradale

La sicurezza stradale sulla rete gestita dal gruppo ASTM-SIAS.

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Il contributo del Gruppo ASTM-SIAS all’obiettivo europeo sulla sicurezza stradale

L'incidentalità sulla rete del gruppo SIAS negli anni 2007-2017 è passata da 51 morti iniziali a 29 morti nel 2017. Questo vuole dire partire da un numero indice iniziale pari a 100 nel 2007, scendendo fino ad un numero indice finale del 2017 pari a 51.
L'incidentalità sulla rete nazionale italiana (per ogni tipo di strada) negli anni 2007-2017 è passata da 5178 morti iniziali a 3236 morti nel 2017. Questo vuole dire partire da un numero indice iniziale pari a 100 nel 2007, scendendo fino ad un numero indice finale del 2017 pari a 68.
L'incidentalità sulla rete dell'intera unione europea (per ogni tipo di strada) negli anni 2007-2017 è passata da 38035 morti iniziali a 25249 morti nel 2017. Questo vuole dire partire da un numero indice iniziale pari a 100 nel 2007, scendendo fino ad un numero indice finale del 2017 pari a 65.
Il seguente grafico evidenzia l'andamento della serie di numeri indice della mortalità sulle tre reti considerate.

778. Confronto dati SIAS-Italia-Europa


Si può osservare che, nel periodo in esame, la mortalità è scesa sulle tre reti. L'andamento della mortalità sulla rete nazionale, risulta sostanzialmente in linea con l'Europa, anche se presenta un miglioramento lievemente meno marcato. L'incidentalità sulla rete SIAS, presenta valori assoluti ovviamente molto più bassi e quindi statisticamente più instabili. Tuttavia lo spiccato miglioramento degli anni 2009-2011 (in cui si è passati dai 50 morti del 2008 ai 20 morti del 2011) permette di evidenziare che la curva SIAS sta abbondantemente al di sotto delle altre curve prese a riferimento per l'intero periodo, indipendentemente dalle oscillazioni registrate.

 
 

Pagina 1 di 9

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>