Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 14

300€ di multa per le cinture?

C’è anche chi paga più caro!!

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. La barriera di sicurezza riaccompagna il veicolo in svio verso la carreggiata. Tuttavia le autostrade sono progettate per essere percorse a velocità relativamente elevate. Tu non puoi neanche immaginare di resistere all’urto, senza le cinture di sicurezza. Anzi, fai una bella cosa, rispetta il codice e metti le cinture anche in città: un veicolo che cade dal terzo piano di un palazzo arriva a terra con una velocità di 50 km/h. Ti butteresti in macchina dal terzo piano senza indossare le cinture?

Quando?
Quando sei in movimento, sia da guidatore, sia da passeggero.
Cosa?
Tu ed i tuoi compagni di viaggio dovete avere la cintura. Prima di partire, controlla che tutti abbiano le cinture di sicurezza allacciate sia davanti sia dietro. Se ci sono dei bambini, questi devono avere sistemi di ritenuta adeguati alla loro altezza e peso. Ricorda che i più piccoli non devono mai occupare il sedile anteriore del veicolo.
Perché?
In caso di incidente, quei passeggeri che non sono saldamente ancorati al veicolo vengono proiettati ad alta velocità nella direzione di marcia. Stai attento!! È falso pensare che chi occupa i sedili posteriori non corra questi rischi. Chiunque non porti le cinture allacciate può essere sbalzato fuori dall’auto con conseguenze gravissime.
Inoltre, il movimento incontrollato di chi non usa le cinture può essere pericoloso anche per gli altri passeggeri occupanti del veicolo: una persona che viene proiettata a corpo morto sugli altri passeggeri può indurre danni gravissimi a sé ed agli altri.

Codice della strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 172 (USO DELLE CINTURE DI SICUREZZA E SISTEMI DI RITENUTA PER BAMBINI)

fotoVignetta 18

Investiamo per il tuo comfort. Ma tu stai attento!

Si scivola (anche con asfalto drenante)

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM/SIAS hanno adottato estensivamente le migliori tecnologie per garantire la sicurezza ed il comfort degli utenti. Gran parte delle nostre autostrade sono coperte da asfalto drenante/fonoassorbente che riduce il rumore e migliora la sicurezza stradale.
Tra gli utenti è diffusa la falsa opinione secondo la quale, in caso di pioggia, l’asfalto drenante consente di viaggiare ad una velocità superiore in totale sicurezza.
Stai attento! NON È VERO!! Gli asfalti drenanti migliorano la sicurezza perché permettono di evitare l’effetto acquaplaning e riducono le proiezioni d’acqua dai veicoli che ti precedono, migliorando la tua visibilità. Tuttavia, non ti ingannare! La SUPERFICIE STRADALE RESTA COMUNQUE BAGNATA anche se non sperimenti le difficoltà tipiche del viaggiare su asfalto bagnato. Di conseguenza devi ridurre la velocità del tuo veicolo. La carreggiata bagnata caratterizza un’altissima percentuale di incidenti, anche in presenza di asfalto drenante.

Quando?
In caso di pioggia e di asfalto bagnato.
Cosa?
Rispetta i limiti di velocità e ricorda che il limite massimo è quello stabilito per condizioni ottimali di traffico e visibilità. Tu sei il primo giudice delle circostanze locali e tu devi comportarti in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale. Il Codice già prevede che in caso di pioggia la velocità deve essere ridotta. Nel caso delle autostrade, anche in presenza di asfalto drenante, non deve essere superata in ogni caso la velocità di 110 km/h. Questa è sempre una velocità massima. Tu devi adeguare la tua velocità, riducendola, anche in relazione al traffico ed alle altre condizioni locali ed ambientali.
Perché?
In caso di pioggia, l’asfalto drenante, può evitare l’acquaplaning e migliora sostanzialmente la visibilità ed il comfort di guida, tuttavia l’aderenza rimane quella di un asfalto bagnato, quindi inferiore rispetto ad un asfalto asciutto. 

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 141 (VELOCITÀ)
ART. 142 (LIMITI DI VELOCITÀ)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 343 (LIMITAZIONI TEMPORANEE DI VELOCITÀ)
ART 344 (LIMITAZIONI PERMANENTI DI VELOCITA’)
ART. 345 (APPARECCHIATURE E MEZZI DI ACCERTAMENTO DELLA OSSERVANZA DEI LIMITI DI VELOCITÀ)

fotoVignetta 24

Sonno … Magari ce la fai.

Ma sei disposto ad uccidere i tuoi amici per saperlo?

Noi per Voi
Quando viaggi è “meglio essere solo che male accompagnato”. Ricorda che quando viaggi con la “stanchezza” sei accompagnato molto male. 
Proprio per questo, quando il Gestore Autostradale progetta la sede stradale prevede, ad intervalli predefiniti, aree di sosta e servizio, aree di parcheggio e piazzole di emergenza. Il territorio italiano è ricco di montagne e profonde valli in cui non è facile costruire questo tipo di rifugio. Noi ci impegniamo ed investiamo per la vostra sicurezza, ma tu usa tutte le possibilità che riusciamo ad offrirti. Non aspettare che sia troppo tardi per trovare una stazione di servizio e riposarti.

Quando?
Ogni volta che ci si mette alla guida di un’auto non devi essere alterato dalla stanchezza e da altri fattori. 
Cosa?
Quando sei al volante devi essere in piena forma per prevenire i colpi di sonno, un fenomeno improvviso che spesso non ha fenomeni precursori.
Alla prime avvisaglie di stanchezza alla guida, fermati subito in un’area di servizio. Anche se ti senti riposato fai regolarmente delle pause di 10/20 minuti almeno ogni due ore.
Perché?
Il sonno e la stanchezza sono uno dei nemici più subdoli per chi guida; si stima che tra il 15 ed il 40% degli incidenti più gravi sia imputabile a sonno o stanchezza, il più delle volte associato a concause precise: alcool, medicinali, pasto abbondante. Innumerevoli sono poi gli incidenti evitati per un soffio. Siamo un po’ classisti: noi vogliamo gente “sveglia” sulle nostre autostrade. Aiutaci anche tu e scegli per la vita.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Luckiest Truck Driver in Russia

fonte:  Youtube

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire, autostrada, passeggeri,Comportamenti da evitare

Altri media

fotoVelocità eccessiva 1

Fonte: Polstrada

videoGuarda la strada - Domenico Parbonetti

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoSENZA CASCO RISCHIAMO LA VITA.È IMPORTANTE METTERLO SEMPRE

fonte: PROGETTO ICARO

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Giovani, Rischi da prevenire

videoun ragazzo beve prima di guidare e perde la vita

fonte: TAC

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Giovani, Rischi da prevenire

videoNON BASTA AVERE UN CASCO QUALUNQUE. BISOGNA AVERNE UNO OMOLOGATO E ALLACCIATO BENE.

fonte: ANCMA

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Giovani

videoMettici la testa. Non superare i limiti di velocità.

fonte: RAI educational ed ASPI

tipologia: Tratto da un programma televisivo o da un telegiornale

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Casi reali, Città, Drammatico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire, Testimonianze

videoIn questo video un uomo guida dopo aver bevuto e non riesce a stare nella sua corsia.

fonte: MINISTRY OF TRANSPORTATION OF GREECE

tipologia: Campagna

lingua: Greco

categoria(e): Rischi da prevenire

videoQuesto video prodotto dall' UNICEF ci spiega l'importanza di indossare il casco

fonte: UNICEF's road safety iniative in Iran

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoGLI ADULTI HANNO LA RESPONSABILITA' DI FAR METTERE LE CINTURE AI BAMBINI, ANCHE NEI SEDILI POSTERIORI

fonte: POUŽÍVEJTE DĚTSKÉ AUTOSEDAČKY

tipologia: Campagna

lingua: Repubblica Ceca

categoria(e): Città, Drammatico, Famiglie, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoVECCHIO VIDEO. UNO DEI PRIMI A PROMUOVERE L'USO DELLA CINTURA DI SICUREZZA, INFATTI È COSÌ VECCHIO DA ESSERE ANCORA IN BIANCO E NERO

fonte: UK ROAD SAFETY

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Città, Famiglie, Luoghi comuni, Prefessionisti della guida

videoDriveway Safety

fonte: Rospa

tipologia: Campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Casi Reali

videoReal aquaplaning

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: no audio

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Casi reali

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>