Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 50

I furbi in corsia di emergenza

SANNO COSA COMPORTA?

Noi per Voi
Quotidianamente gli operatori del Gruppo ASTM/SIAS si impegnano con passione per migliorare le strade in concessione. Insieme alla Polizia Stradale si assumono poi quei rischi - anche personali - di esercizio necessari per proteggere gli utenti autostradali e rendere le strade più sicure, scorrevoli evitando i possibili rallentamenti, che sono di per sé motivo di rischio per gli utenti della strada.

Proprio per questo, ricorda che la corsia di emergenza ha anche la funzione di corsia per il soccorso, cioè di corsia dedicata alla circolazione dei veicoli di controllo, assistenza e soccorso. Bisogna utilizzare questa corsia esclusivamente per lo scopo a cui è destinata, speriamo mai, ma per quanto riguarda gli utenti ordinari esclusivamente alla fermata nel caso di veicoli in avaria o in difficoltà per cui è impossibile o troppo rischioso il procedere. È espressamente vietato dal Codice della Strada il transito di veicoli che non siano preposti al controllo ed al soccorso. Poi, in caso di sosta forzata, secondo le normative vigenti, è vietato scendere dal veicolo senza aver prima indossato i prescritti giubbini segnaletici omologati con marchio CE (perchè, devi tenerlo nell'abitacolo e non nel bagagliaio).

Quando ?
Sempre, durante la guida in autostrada.

Cosa ?
Mai invadere o impegnare la corsia di emergenza per superare ingorghi o code, né per altri motivi che non siano effettivamente situazioni di oggettiva emergenza.
Se sei obbligato a fermarti su questa corsia, ricorda che il Codice della Strada ci impone di farlo per il minor tempo possibile (normalmente qualche minuto ed in nessun caso per 3 ore o più). Ricorda anche che è fatto divieto di effettuare la retromarcia su questo tipo di corsia.

Perchè ?
L'occupare indebitamente uno spazio che è stato concepito per rendere agevole e veloce l'arrivo dei mezzi di soccorso è un'azione riprovevole. Nel caso in cui questa infrazione venga addirittura fatta per guadagnare tempo a danno degli altri prevenendo la possibilità di accesso ai soccorsi è un'azione sicuramente irresponsabile e forse anche spregevole, che può portare danni anche molto gravi ad altre persone, poiché si rischia di rallentare l'intervento di ambulanze e degli altri mezzi di soccorso che si muovono nell'interesse pubblico.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 157 (ARRESTO FERMATA E SOSTA DEI VEICOLI)
ART. 158 (DIVIETO DI FERMATA E DI SOSTA DEI VEICOLI)
ART. 159 (RIMOZIONE E BLOCCO DEI VEICOLI)
ART. 161 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA)
ART. 162 (SEGNALAZIONE DI VEICOLO FERMO)
ART. 165 (TRAINO DI VEICOLI IN AVARIA)
ART. 176 (COMPORTAMENTI DURANTE LA CIRCOLAZIONE SU AUTOSTR. E STR. EXTRAUBANE)

Regolamento di Attuazione Codice della Strada
ART. 351 (ARRESTI E SOSTE DEI VEICOLI IN GENERALE)
ART. 353 (FERMATA E SOSTA DEI VEICOLI)
ART. 354 (CONCESSIONE DEL SERIVIZIO DI RIMOZIONE E VEICOLI AD ESSO ADDETTI)
ART. 356 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA)
ART. 357 (PRESEGNALAM E POSIZ DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO)




fotoVignetta 05

Distanza!!! ... Per favore …

Distanza è sicurezza! Anche da fermo …

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a mantenere le infrastrutture e migliorare gli standard di sicurezza. Le prestazioni di sicurezza del sistema autostradale sono di sicuro spicco se confrontate con quelle di altre strade. In galleria, i risultati sono peraltro particolarmente buoni.
Ricorda che il tuo comportamento può determinare maggiori danni e mettere in pericolo delle vite. Infatti: in caso di incendio, se i veicoli sono troppo vicini tra loro, il fuoco può passare da un veicolo incendiato al veicolo contiguo. Quando moltissimi veicoli bruciano tutti insieme, non esiste sistema di sicurezza che possa far fronte all’evento.

Quando? Quando sei fermo in coda, specie se in galleria, mantieni una buona distanza di sicurezza.
Cosa? La distanza ed un buon margine di sicurezza, anche da fermo, sono fondamentali per prevenire gli incidenti e mitigare le conseguenze di incidenti avvenuti, sia in galleria che all’aperto.
Perché anche da fermo? In caso di incendio in galleria, veicoli troppo ravvicinati sono tra loro causa di propagazione del fuoco. Veicoli eccessivamente vicini tra loro non riescono a manovrare e impediscono anche il passaggio dei mezzi di emergenza. Tu stesso, una volta che ti sei fermato troppo vicino al veicolo che ti precede, rischi di divenire uno spettatore impotente dei fatti perché bloccato dai veicoli che ti seguono, oltre che dalle tue scelte.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART.149 (DISTANZA DI SICUREZZA TRA I VEICOLI)
ART. 157 (ARRESTO FERMATA E SOSTA DEI VEICOLI)
ART. 176 (COMPORTAMENTI DURANTE LA CIRCOLAZIONE SU AUTOSTR. E STR. EXTRAUBANE)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 351 (ARRESTI E SOSTE DEI VEICOLI IN GENERALE) ART. 348 (DISTANZA DI SICUREZZA TRA I VEICOLI)

fotoVignetta 33

Esodo: noi non partiamo e daremo il massimo

Tu opera scelte intelligenti e viaggia in sicurezza

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a mantenere le infrastrutture e migliorare gli standard di sicurezza; sono impegnati a costruire lo spazio in modo adatto a garantire la vostra sicurezza e il comfort del vostro viaggio attraverso la progettazione di piazzole di sosta, aree di parcheggio e piazzole di emergenza; sono impegnati a offrire servizi di informazione conformi ai migliori standard europei, grazie anche alla partecipazione delle autorità Nazionali e dei Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS a programmi Europei. Ad esempio, EasyWay, programma co-finanziato dalla Commissione Europea (DG Move), ha come obiettivo il miglioramento dei sistemi di informazione all’utenza attraverso l’implementazione di sistemi di trasporto intelligenti.
I Gestori Autostradali garantiscono che ciascuna tratta autostradale sia sotto la sorveglianza attiva di un centro di controllo del traffico dedicato ed operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, anche e soprattutto durante l’esodo estivo.
La Polizia Stradale ed il Gestore Autostradale pattugliano in modo continuativo la strada e sorvegliano il traffico con pattuglie, tramite videocamere e sensori.
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Polizia Stradale ed il Gestore tramite siti web, il CCISS, la radio, i semafori ed i pannelli a messaggio variabile, ti danno le migliori informazioni disponibili in tempo reale. Tuttavia non esistono strade sufficientemente larghe per far passare il traffico, se il Paese decide di partire tutto insieme. Opera scelte intelligenti e non aggravare le condizioni della circolazione.

Quando?
In occasione delle vacanze di massa e dei grandi spostamenti; in corrispondenza dei rientri di fine settimana o nelle festività.
Cosa?
Pianifica la tua partenza tenendo conto delle previsioni di traffico (se possibile ritarda o anticipa la partenza evitando le ore a maggior traffico) e mantieniti informato lungo il viaggio. Controlla adeguatamente il veicolo, prima del viaggio. Fissa il carico nel modo più solido e corretto, sia sopra il portapacchi che all’interno del veicolo e dell’abitacolo. In caso d'urto, il carico non fissato potrebbe trasformarsi in un vero e proprio "proiettile impazzito". Evita anche che ci siano oggetti che intralcino la visuale posteriore del guidatore. Non intraprendere un viaggio nelle ore più calde della giornata e prima di iniziarlo ventila adeguatamente l'automobile. Accendi l’aria condizionata e regola il veicolo ad una temperatura adeguata, circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna. Non dimenticare di portare con te sufficienti scorte di acqua in caso di code o file impreviste. Allaccia le cinture di sicurezza anteriori, posteriori e i seggiolini per i bambini. Prima di sistemare i bambini sul sedile, verifica che non sia surriscaldato. Non lasciare persone, anche per brevi periodi, nella macchina parcheggiata al sole. Rispetta i limiti di velocità e le distanze di sicurezza. Viaggia riposato e fermati al primo accenno di stanchezza per "sgranchirti" le gambe. Fermati solo nelle aree di servizio e nelle aree di parcheggio. Durante le soste evita di mangiare troppo rapidamente e soprattutto non assumere, anche in quantità lecita, bevande alcoliche. In caso di incidente: usa le colonnine SOS, chiama la Polizia Stradale al n. 113, il soccorso sanitario al n. 118, i vigili del fuoco al n.115. Viaggia informato: usa le frequenze che vengono indicate lungo le autostrade oppure chiama il Call Center Viabilità suggerito dal gestore dell'autostrada che dovrai percorrere (vedi www.aiscat.it o www.autostradafacendo.it). Fermati in corsia di emergenza o in una piazzola di sosta solo in caso di guasto o di malore. Utilizza il telefono cellulare per richiedere soccorso al 113. Occupa sempre la corsia libera più a destra.
Perché?
Una "partenza intelligente" non significa solo mettersi in viaggio alle 5 del mattino o a tarda sera per poter viaggiare senza traffico. L’intelligenza comincia sotto casa ancor prima che la vettura sia messa in moto e termina quando sei arrivato in sicurezza. È meglio essere previdenti e dare un'occhiatina prima di partire piuttosto che perdere poi ore, addirittura giorni durante il tragitto o rischiare gravi incidenti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Le Sourire du pompier - Un film de Rémi Bezançon (Sécurité Routière)

fonte: Sécurité routière

tipologia: Campagna di sensibilizzazione

lingua: Francese

categoria(e): Artistico, Rischi da prevenire

Altri media

videoUso del casco sulle biciclette

fonte: Polizia di Stato

tipologia: Campagna di sensibilizzazione

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da evitare

videoCómo adelantar, en 1966

fonte:  Dirección General de Tráfico

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Spagnolo

categoria(e):  Divertente, buoni comportamenti

videoLa campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale

fonte:  Cinecittà Luce

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Italiano

categoria(e):  Divertente, Casi reali

videoCinture di sicurezza

fonte:  dimostrazione a cura del TCS Svizzero avvenuta a Losanna il 5 marzo 2009. auto lasciata cadere da 10 m al suolo, velocità 50 km/h, passeggero posteriore destro sganciato altri tutti allacciati. risultato due morti, due illesi.

tipologia:

lingua:

categoria(e): Rischi da evitare,

videoVECCHIO VIDEO. UNO DEI PRIMI A PROMUOVERE L'USO DELLA CINTURA DI SICUREZZA, INFATTI È COSÌ VECCHIO DA ESSERE ANCORA IN BIANCO E NERO

fonte: UK ROAD SAFETY

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Città, Famiglie, Luoghi comuni, Prefessionisti della guida

videoVIDEO DIVERTENTE SULLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

fonte: TH!NK

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Divertente, Giovani, Rischi da prevenire

videoUn camionista sotto l' effetto di droghe causa un incidente.

fonte: BATES EQUITY

tipologia: Campagna

lingua: Arabo

categoria(e): Prefessionisti della guida, Rischi da prevenire

videoVideo molto triste sugli incidenti mortali. Attenzione quando si è pedoni.

fonte: UK MINISTRY OF TRANSPORT

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Artistico, Città, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoEU Road Safety

fonte: european commission - DG MOVE

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Artistico

videoINSEGNA BUONI COMPORTAMENTI PER COMPRARE LE AUTO, E ESPONE I DATI DEGLI INCIDENTI IN ITALIA

fonte: TG2 MOTORI

tipologia: Documentario o filmato con scopo educativo

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Città, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoControesodo estivo 2016 - Pullman azzurro e motociclisti in A10

fonte: TG3 Liguria

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti

videoSafe Driving during Power Outages and Load Shedding

fonte: Arrive Alive

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>