Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 46

La distrazione fa strage

CAMBIA MUSICA ... MA DA FERMO

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno cura di progettare e mettere in esercizio strade confortevoli sulle quali viaggiare in sicurezza. Ricorda però che comfort non significa abbassare la guardia o togliere le mani dal volante. La guida distratta è uno dei principali fattori di incidentalità sulla strada. Nonostante la gravità delle conseguenze di una guida distratta, noi guidatori non abbiamo una corretta percezione di quanto i comportamenti abitudinari possano incidere negativamente sulla sicurezza stradale (es. cambiare la musica, manovrare CD telefoni o altri dispositivi durante la marcia). Se vuoi cambiare musica, fermati nell'area di servizio e prenditi due minuti per scegliere con calma la tua musica preferita e per telefonare.

Quando ?
Sempre, durante la guida.

Cosa ?
Quando guidi, guida! Guidare in sicurezza vuol anche dire non lasciare alcuno spazio alla distrazione.

Perchè ?
Cambiare il CD mentre si guida è una grave fonte di distrazione perché, oltre a provocare deconcentrazione, fa distogliere lo sguardo dalla strada e riduce i tempi di reazione. Chi guida e contemporaneamente usa un dispositivo elettronico riduce del 50% il proprio tempo di reazione. Ricorda che cambiare un CD durante la marcia è causa di incidente nell'11,4% dei casi imputabili alla distrazione. Anche in questo caso, la tecnologia contribuisce a darci una mano con i comandi dello stereo posizionati sul volante o con i caricatori per più di un Compact Disc.

Il sistema autostradale è sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri. La strada non perdona i distratti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)


fotoVignetta 52

quando entri ...

MASSIMO RISPETTO E ... PRECEDENZA

Noi per Voi
I Gestori del Gruppo ASTM-SIAS, sin dalle fasi di progettazione e costruzione delle Autostrade hanno garantito che le intersezioni in autostrada fossero ben segnalate e dotate di corsie di accelerazione e decelerazione. Quotidianamente, i pannelli a messaggio variabile, collocati alle entrate e lungo l'autostrada, informano in tempo reale sullo stato della viabilità e sui problemi di sicurezza per la circolazione che si possono di volta in volta presentare.

Immettendosi in autostrada, si deve comunque usare la massima prudenza, rispettare i limiti di velocità, percorrere per intero le corsie di accelerazione in modo da entrare con una velocità comparabile agli altri veicoli e, soprattutto, dare la precedenza ai veicoli sopraggiungenti. L'art. 154 del Codice della Strada prevede che, per immettersi nel flusso della circolazione, l'autista debba assicurarsi di non creare pericolo o intralcio, tenendo conto della posizione, distanza e velocità dei veicoli sopraggiungenti.

Quando ?
Quando ci si immette in autostrada, entrando da un ramo di svincolo, da un'area di servizio o di parcheggio.

Cosa ?
Percorrere la corsia di accelerazione, per raggiungere una velocità adeguata alla circolazione in autostrada, segnalando la manovra con gli indicatori luminosi di direzione e fare attenzione ai veicoli sopraggiungenti, dando loro la precedenza.

Perchè ?
La manovra di immissione va effettuata con la massima prudenza perché il rischio in autostrada è spesso legato alla differenza di velocità tra i veicoli in transito. E' poi evidente che, nelle fasi di immissione, tali differenze sono particolarmente elevate.
In particolare, si deve fare attenzione ai motocicli che, per la ridotta sezione frontale, sono più difficili da vedere ed inoltre possono dare una sensazione erronea sull'effettiva distanza; inoltre, proprio verso i motociclisti ci vuole una particolare attenzione perché il motociclista viaggia senza la protezione del veicolo, quindi costringere un motociclista ad una frenata di emergenza, soprattutto se in condizioni di fondo stradale bagnato, può provocare cadute, con conseguenze disastrose, per il conducente, per il passeggero della moto, e magari anche per i passeggeri di altri veicoli sopraggiungenti.




fotoVignetta 12

Distrazione, cellulare

Di chi è la colpa

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno avuto cura che anche in galleria fosse disponibile la telefonia cellulare. Ma tu fai attenzione, per favore!! È un servizio utile per l’emergenza ed una comodità per i passeggeri. Guidare al telefono moltiplica per 5 la probabilità di un incidente. È vietato al conducente di far uso di apparecchi radiotelefonici e di usare cuffie sonore. È consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, purché il conducente abbia adeguate capacità uditive da entrambe le orecchie, che non richiedano per il loro funzionamento l'uso delle mani. Fermati nell’area di servizio per comporre i numeri e, mi raccomando, mai leggere e scrivere SMS o mail mentre guidi!! Scegli la vita.

Quando?
In ogni momento, durante la guida. 
Cosa?
Non escludere mai la presenza di imprevisti. Presta attenzione a tutte le manovre che svolgi ed al movimento degli ostacoli nel tuo scenario. Evita di distrarti con il telefono cellulare, con il navigatore o con altri dispositivi. Organizza il tuo viaggio prima di metterti alla guida. Se devi mandare un messaggio, arresta il veicolo in sicurezza in un’area di servizio. In situazioni di reale necessità, accosta il veicolo su una piazzola di emergenza, ma solo per il tempo strettamente necessario a svolgere qualsiasi manovra che ti comporterebbe distrazioni dalla guida. 
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 173 (USO DI LENTI O DI DETERMINATI APPARECCHI DURANTE LA GUIDA)

fotoVignetta 28

Informazione è sicurezza

Non sottovalutare i nostri messaggi

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS garantiscono che ciascuna tratta autostradale sia sotto la sorveglianza attiva di un centro di controllo del traffico dedicato ed operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
La Polizia Stradale ed il Gestore Autostradale pattugliano in modo continuativo la strada e sorvegliano il traffico con pattuglie, tramite videocamere e sensori.
Polizia ed Gestore tramite radio, semafori e pannelli a messaggio variabile ti danno le migliori informazioni disponibili in tempo reale. Le autorità nazionali e i Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS contribuiscono inoltre a programmi Europei. Ad esempio, EasyWay, programma co-finanziato dalla Commissione Europea (DG Move), è un progetto volto ad implementare sistemi di trasporto intelligenti così da favorire lo sviluppo di servizi uniformi sull’intera rete europea quali ad esempio proprio i pannelli a messaggio variabile indicanti tempi di percorrenza, eventuali disagi e pericoli lungo il tragitto.
Noi siamo quotidianamente impegnati a rendere più affidabile e precisa l’informazione in modo che tu possa prendere adeguate decisioni sul tuo viaggio per renderlo più sicuro e confortevole. Per questo ti chiediamo di essere attento ai nostri messaggi in modo da poter contribuire, con il tuo operato, alla tua stessa sicurezza, a quella degli altri viaggiatori ed all’efficienza del sistema autostradale.

Quando?
Prima di iniziare un viaggio o quando stai percorrendo una tratta autostradale.
Cosa?
Prima di partire, informati sulla tratta di strada che andrai a percorrere. I nostri siti web forniscono informazioni in tempo reale sulla viabilità. Durante il viaggio, leggi con attenzione e segui con scrupolo le indicazioni fornite via radio e tramite i pannelli a messaggio variabile che ti informano in tempo reale.
Perché?
Per prevenire i rischi e imprevisti e per rendere le condizioni di viaggio tue e degli altri più confortevoli.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

L’incidente in diretta tv

fonte: Corriere della Sera

tipologia: Video

lingua:Inglese

categoria(e): Casi reali

Altri media

fotoPullman azzurro a Parma - 3

Fonte: Polizia di Stato

videoCatturali tutti (gli incidenti) - Ian Tognon

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoGENOVA. incendio in galleria Risso. Chiusa l'A26

fonte: Youtube

tipologia: Fatto Reale

lingua: Italiano

categoria(e): Casi reali, testimonianze

videoCrazy Orange County Police Pursuit

fonte: Web

tipologia: Video divertente

lingua: Inglese

categoria(e):  Rischi da prevenire, Casi reali, Divertente

fotoVinci in sicurezza

{wmv}vinci_in_sicurezza{/wmv}

fonte: TG Rai - Regione Valle d'Aosta

tipologia: 

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Giovani

videoGUIDARE NON È UNO SCHERZO. QUESTO VIDEO CI DICHIARA A NON BERE PRIMA DI METTERSI ALLA GUIDA

fonte: CITTA' DI SASSUOLO

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoINSEGNA BUONI COMPORTAMENTI PER COMPRARE LE AUTO, E ESPONE I DATI DEGLI INCIDENTI IN ITALIA

fonte: TG2 MOTORI

tipologia: Documentario o filmato con scopo educativo

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Città, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoLa Guida Giusta

fonte: Automobile Club Genova

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): rischi da evitare

videoDISTRARSI ALLA GUIDA È PERICOLOSO.SCRIVERE SMS AL VOLANTE PUÒ ESSERE MORTALE

fonte: UK ROAD SAFETY

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Autostrada, Drammatico, Famiglie, Giovani, Prefessionisti della guida, Rischi da prevenire

videoScrivere messaggini alla guida è pericoloso anche per il tuo lavoro…

fonte:  Dont Drive And Text

tipologia: Intrattenimento

lingua: Italiana

categoria(e): Rischi da prevenire

videoDistractions and Teen Driver Crashes

fonte: AAA Foundation for Traffic Safety

tipologia: Casi Reali

lingua: Inglese

categoria(e): Casi reali, testimonianze

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>