Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 41

Droga

Lo sai che guidare una pistola è reato?

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a progettare, realizzare e gestire in qualità dei tracciati che risultino sicuri e confortevoli. Tuttavia nessun tracciato è abbastanza dritto per chi ha assunto sostanze stupefacenti ed alteranti. Affrontare la guida in condizioni di alterazione è più un atteggiamento criminale che un comportamento a rischio. Fai attenzione anche alle piccole dosi di sostanze stupefacenti: rallentano i tuoi riflessi. La Polizia Stradale esercita una severa azione di repressione verso quei comportamenti che risultano contrari al buon senso, ove non siano espressamente criminali. 

Quando?
Prima di metterti alla guida.
Cosa?
Non guidare mai sotto l’effetto di droghe o anche di medicinali alteranti: evita di metterti al volante. Fai guidare altri o fermati per un buon tempo di riposo.
Perché?
Con l’uso di droghe diminuisce la tua capacità mentale, si limita la tua concentrazione, la tua capacità di valutare le distanze e le velocità; hai una percezione ridotta del campo visivo e della visibilità laterale, mentre aumenta la tua sensibilità all'abbagliamento nella guida notturna.
La droga rallenta o impedisce i riflessi e può provocare allucinazioni che fanno reagire in maniera inconsulta di fronte a situazioni impreviste, anche inesistenti, causando gravi rischi per te e per gli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 187 (GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE PSICO-FISICA PER USO STUPEFACENTI)

fotoVignetta 15

Limiti di velocità

Ce la fai o hai bisogno di un tutore?

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. La barriera di sicurezza riaccompagna il veicolo in svio verso la carreggiata. Tuttavia la tua macchina ed il sistema autostradale non sono progettati per garantire la sicurezza quando i limiti vengono superati.
Ricorda che nelle autostrade italiane, a meno di specifiche segnalazioni, valgono i seguenti limiti:
- 130 km/h per le auto (su fondo asciutto)
- 110 km/h per le auto (in caso di precipitazioni atmosferiche)
- 100 km/h per autobus superiori alle 8 t
- 80 km/h per i veicoli superiori alle 12 t destinati al trasporto di cose, autoarticolati, autosnodati ed autotreni (ricorda che è considerato autotreno anche un'auto che traina un rimorchio leggero)

Questi sono i limiti massimi. Tu adegua sempre la velocità alle condizioni esterne (meteo, traffico, strada) e alle limitazioni specifiche della tratta che stai percorrendo.

Quando?
In qualunque situazione di guida
Cosa?
Rispetta i limiti di velocità stabiliti per la sicurezza della circolazione e tieni una velocità consona alle circostanze locali ed attuali.
Perché?
L’eccesso di velocità non solo aumenta il rischio d’incidente ma, nel caso in cui questo si verifichi, aumenta anche la probabilità di riportare lesioni gravi o mortali.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) ART.141 (VELOCITÀ)
ART.142 (LIMITI DI VELOCITÀ) ART.148 (SORPASSO)
ART. 178 (DOC. DI VIAGGIO PER TRASPORTI PROFESS. CON VEICOLI NON MUNITI DI CRONOTACHIGRAFO)
ART.179 (CRONOTACHIGRAFO E LIMITATORE DI VELOCITÀ)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 342 (OBBLIGO DI LIMITARE LA VELOCITÀ)
ART. 343 (LIMITAZIONI TEMPORANEE DI VELOCITÀ)
ART. 344 (LIMITAZIONI PERMANENTI DI VELOCITÀ)
ART. 345 (APPARECCHIATURE E MEZZI DI ACCERTAMENTO DELLA OSSERVANZA DEI LIMITI DI VELOCITÀ)
ART. 347 (SORPASSO) ART. 375 (DOCUMENTI DI VIAGGIO E CRONOTACHIGRAFO)

fotoVignetta 13

La sicurezza dipende soprattutto da te

Non c’è strada abbastanza dritta per chi ha bevuto

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a progettare, realizzare e gestire in qualità tracciati che risultino sicuri e confortevoli. Tuttavia nessun tracciato è abbastanza dritto per chi ha bevuto o per chi ha assunto sostanze stupefacenti ed alteranti. Affrontare la guida in condizioni di alterazione è più un atteggiamento criminale che un comportamento a rischio. Fai attenzione anche alle piccole dosi di alcolici: possono rallentare i tuoi riflessi. La legge ha recentemente dato una stretta a questo tipo di fenomeno sia per i guidatori professionali, sia per i conducenti di età inferiore a ventuno anni ed ai guidatori inesperti (nei primi tre anni dal conseguimento della patente B). Le Concessionarie Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS supportano l’azione di repressione di quei comportamenti che risultano contrari al buon senso, ove non siano espressamente criminali. Pertanto forniscono al Servizio Polizia Stradale gli strumenti necessari per le verifiche del tasso alcolemico.

Quando?
Prima di metterti alla guida.
Cosa?
Non guidare mai sotto l’effetto di alcool o droghe: evita di metterti al volante. Fai guidare altri o fermati per un buon tempo di riposo.
Perché?
Con l’uso di alcool e/o droghe diminuisce la tua capacità mentale, si limita la tua concentrazione, la tua capacità di valutare le distanze e le velocità; hai una percezione ridotta del campo visivo e della visibilità laterale, mentre aumenta la tua sensibilità all'abbagliamento nella guida notturna.
Alcool e droga rallentano o impediscono i riflessi e possono provocare allucinazioni che fanno reagire in maniera inconsulta di fronte a situazioni impreviste, anche inesistenti, causando gravi rischi per te e per gli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) 
ART. 186 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DELL’ALCOOL) 
ART. 186 BIS (GUIDA SOTTO L'INFLUENZA DELL'ALCOOL PER CONDUCENTI DI ETÀ INFERIORE A VENTUNO ANNI, PER I NEO-PATENTATI E PER CHI ESERCITA PROFESSIONALMENTE L'ATTIVITÀ DI TRASPORTO DI PERSONE O DI COSE) 
ART. 187 (GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE PSICO-FISICA PER USO STUPEFACENTI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 379 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DI ALCOOL)

fotoVignetta 49

Rispetto reciproco.

E' UNA BASE DELLA CIVILTA'.

Noi per Voi
Sono mille e poi mille le occasioni in cui pedoni e veicoli si incontrano. Allo stato attuale delle statistiche ogni dieci incidenti stradali almeno uno comporta l'investimento di un pedone. Ne viene un tributo sociale ed umano enorme perché l'investimento è un incidente che spesso risulta tra i più gravi, tanto è vero che non uno ogni dieci, ma ogni sette incidenti mortali abbiamo l'investimento di un pedone, per non parlare di tutti coloro che portano poi danni permanenti.
Anche in autostrada ci sono dei pedoni. Chi si ferma in autostrada per motivi di emergenza è un pedone, inoltre le autostrade gestite dal Gruppo ASTM-SIAS sono adeguatamente dotate di stazioni di servizio, aree di ristoro, con bar ed altri servizi: questi sono tutti servizi dove sono lecitamente presenti i pedoni. Noi cerchiamo di delimitare gli spazi, evidenziare con segnaletica e proteggere i percorsi pedonali. A questo punto è tuo il compito di fare quello che ti prescrive il Codice, ovvero circolare solo sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli spazi predisposti per i pedoni; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti devi camminare con prudenza senza distrarti e devi essere conscio che - pure essendo tu nel tuo buon diritto - qualche guidatore potrebbe lui essere ... distratto.
Quando invece sei un automobilista, sappi di avere l'altrui salute e vita nelle tue mani ed assumi comportamenti rispettosi e mai aggressivi anzi, ogni volta che ne hai la possibilità, arrestati e lascia passare i pedoni che vedi intorno a te, proteggili con la sagoma del tuo veicolo che è sicuramente più evidente e visibile dagli altri veicoli.

Quando ?
Sempre, quando sei un pedone o quando incontri un pedone.

Cosa ?
Se sei un pedone, marcia negli spazi previsti ed assumi un atteggiamento difensivo ... alla guida delle tue scarpe: non dare per scontato che i veicoli seguano con precisione quelle regole ideate per proteggerti perché il guidatore potrebbe essere distratto, stanco o addirittura alterato da sostanze vietate.

Se invece sei su un veicolo, allora sei protetto dalla massa e dalle lamiere del tuo mezzo, ma gli altri no. Se non vuoi rischiare di diventare un assassino, mettiti con serietà alla guida della tua vita.

Perchè ?
I pedoni, i ciclisti (che non ci sono in autostrada, ma che in Italia offrono un tributo di mortalità sostanzialmente pari all'insieme di tutte le autostrade) ed i motociclisti sono utenze deboli della strada, che meritano e richiedono una particolare attenzione. Quando sei a piedi, ricorda che sei un pedone e quando sei su un veicolo ricorda che sei alla guida di un'arma che ogni anno stronca decine di migliaia di vite in tutta Europa.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 190. (COMPORTAMENTO DEI PEDONI)
ART. 191.(COMPORTAMENTO DEI CONDUCENTI NEI CONFRONTI DEI PEDONI)

Regolamento di Attuazione Codice della Strada
ART. 351 (ARRESTI E SOSTE DEI VEICOLI IN GENERALE)


 

 

Bookmark and Share 

 

 

Armi su strada

fonte:  film d'animazione di Bruno Bozzetto contro la velocità e l'abuso di alcool...

tipologia: film d'animazione

lingua: Italiano

categoria(e): Rischi da evitare, Artistico, Drammatico

Altri media

videoCrash test bambini senza seggiolino (2)

fonte: Sicurauto

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Casi Reali, Rischi da prevenire

videoTJ SPECIAL - 22 Novembre 2014 - Giornata regionale della Sicurezza Stradale " Come BACK HOME"

fonte: James Fox

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoCómo adelantar, en 1966

fonte:  Dirección General de Tráfico

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Spagnolo

categoria(e):  Divertente, buoni comportamenti

videoAutovelox

fonte:  Cortometraggio presentato dal ministro della Gioventù al Giffoni Film Festival, per diffondere il tema della sicurezza stradale. Il filmato, punta a far riflettere facendo sorridere i ragazzi. E' un esperimento che utilizza un linguaggio semplice, giovanile, divertente ma efficace. Una storia articolata in tre atti, che inizia con la bravata di due giovani 'fotografati' dall'autovelox, dal finale sorprendente. E' un video a costo zero, dagli attori al regista, ci auguriamo possa essere utile per affrontare il problema della sicurezza stradale che ogni anno fa 3000 morti sulle strade.

tipologia:

lingua: Italiano

categoria(e): Rischi da evitare, Giovani,

videoUNA BAMBINA CONVINCE IL PADRE A METTERSI IL CASCO

fonte: inFOCUS

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Famiglie, Rischi da prevenire

videoCi si può distrarre in molti modi alla guida. Questo video ci mostra le possibili conseguenze con incidenti reali.

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Artistico, Casi reali, Drammatico, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoUn automobilista che non rispetta i limiti di velocità, la paga cara e viene rallentato per sempre.

fonte: SAAQ QUEBEC GOVERNMENT

tipologia: Campagna

lingua: Francese

categoria(e): Drammatico, Rischi da prevenire

videoALCOOL E DROGA ALLA GUIDA POSSONO ESSERE MORTALI

fonte: REGIONE DEL VENETO USSL 20

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Rischi da prevenire

videoYoung europe - SKY

fonte: SKY

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Rischi da evitare

videoUne petite fille survit à un accident de voiture / This little girl survived a car accident

fonte: Go For Zero

tipologia: artistico

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Divertente

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>