Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 30

Protezione?

Non parliamo di crema solare

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati per mantenere un buon livello di aderenza e regolarità della pavimentazione con opere di manutenzione e periodiche campagne di misura, che sono verificate anche dell’Autorità di controllo indipendente (IVCA/ANAS). I Gestori hanno anche una buona linea di attenzione nel cercare di progettare e realizzare delle buone barriere di sicurezza e più recentemente anche opere di mitigazione degli impatti per i motociclisti. Ricorda, però, che la moto è il mezzo di trasporto più pericoloso. Ogni anno muoiono 1.500 motociclisti in Italia, tra cui, anche centinaia di eccellenti e prudenti centauri. Una porzione relativamente modesta di questo spaventoso tributo umano, muore per incidenti in autostrada. Le autostrade sono progettate per essere percorse a velocità relativamente elevate ed il contatto con l’asfalto e con gli altri elementi dell’arredo stradale mettono ancor più in pericolo il motociclista che non usa un abbigliamento e protezioni adeguate.

Quando?
Ogni volta che viaggi su una motocicletta.
Cosa?
Indossa il casco, un abbigliamento adatto e scegli quelli omologati. La tuta da moto protegge il corpo del pilota, riducendo gli effetti della caduta, inoltre può aumentare la penetrazione aerodinamica e conferire un maggiore comfort di guida. Insieme alla tuta utilizzata le altre protezioni complementari: come gli stivali e i guanti, che nella maggior parte dei casi sono abbondantemente arricchiti da protezioni di diverso genere. Inoltre ricorda di allacciare sempre il casco. Ci sono sistemi di airbag inseriti all'interno di gilet e di giubbotti tecnici ideati per proteggere il corpo umano in caso di incidente. Il sistema airbag, sfrutta lo stesso principio delle automobili ma con una protezione che avvolge tutte le parti "vitali" del corpo umano (torace, cervicale, fianchi e colonna vertebrale).
Perché?
Se non sei adeguatamente protetto, in caso di caduta o di incidente, risulti esposto ad un fortissimo attrito con l’asfalto che provoca gravi abrasioni e puoi battere la testa ed altre parti del corpo contro veicoli o contro gli altri ostacoli che incontri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 171 (USO DEL CASCO PROTETTIVO PER GLI UTENTI DI VEICOLI A DUE RUOTE)

fotoVignetta 12

Distrazione, cellulare

Di chi è la colpa

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno avuto cura che anche in galleria fosse disponibile la telefonia cellulare. Ma tu fai attenzione, per favore!! È un servizio utile per l’emergenza ed una comodità per i passeggeri. Guidare al telefono moltiplica per 5 la probabilità di un incidente. È vietato al conducente di far uso di apparecchi radiotelefonici e di usare cuffie sonore. È consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, purché il conducente abbia adeguate capacità uditive da entrambe le orecchie, che non richiedano per il loro funzionamento l'uso delle mani. Fermati nell’area di servizio per comporre i numeri e, mi raccomando, mai leggere e scrivere SMS o mail mentre guidi!! Scegli la vita.

Quando?
In ogni momento, durante la guida. 
Cosa?
Non escludere mai la presenza di imprevisti. Presta attenzione a tutte le manovre che svolgi ed al movimento degli ostacoli nel tuo scenario. Evita di distrarti con il telefono cellulare, con il navigatore o con altri dispositivi. Organizza il tuo viaggio prima di metterti alla guida. Se devi mandare un messaggio, arresta il veicolo in sicurezza in un’area di servizio. In situazioni di reale necessità, accosta il veicolo su una piazzola di emergenza, ma solo per il tempo strettamente necessario a svolgere qualsiasi manovra che ti comporterebbe distrazioni dalla guida. 
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 173 (USO DI LENTI O DI DETERMINATI APPARECCHI DURANTE LA GUIDA)

fotoVignetta 51

Doppio Sorpasso

MAI E POI MAI !!

Noi per Voi
Le autostrade del Gruppo ASTM-SIAS sono state progettate con una geometria ideata per garantire un viaggio confortevole, veloce e sicuro, a condizione che si resti nei limiti di velocità previsti. I tecnici autostradali pongono grande cura nella manutenzione della segnaletica e nella qualità del fondo stradale. Tuttavia, non è giusto bruciare tutto questo impegno e tutto questo lavoro finalizzato a garantire ampi margini di sicurezza per i viaggiatori. Le autostrade non possono essere scambiate per percorsi da Gran Premio motociclistico: gli altri utenti della strada non sono "ostacoli" da superare, ma persone che stanno viaggiando nel proprio pieno diritto di mobilità e che, magari spaventati da una manovra azzardata, potrebbero a loro volta avere reazioni incontrollate, come sterzate e frenate improvvise. Chi è davvero un "maniaco" nella guida della moto lo sa e rispetta le prescrizioni ed i criteri del buon senso, regalando sicurezza a sé stesso ed a chi viaggia intorno a lui.

L'art. 144 del Codice della Strada ammette la marcia per file parallele nelle carreggiate ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, quando la densità del traffico è elevata ed i veicoli si muovono ad una velocità condizionata da quella dei veicoli che precedono. Questo non vuol però dire che si possa sorpassare a destra e a manca, secondo il piacere del momento. L'art. 148 del Codice prevede, difatti, che, nelle strade con più corsie per senso di marcia, il sorpasso debba avvenire esclusivamente portandosi nella corsia a sinistra del veicolo che si intende superare, prevedendo sanzioni "salate" (anche la sospensione della patente) per i contravventori. Ricordiamo che, anche grazie ad apposite Convenzioni tra le Società Concessionarie del Gruppo ASTM-SIAS ed il Ministero dell'Interno, viene svolta un'intensa attività di vigilanza da parte delle pattuglie della Polizia Stradale dedicate all'intervento in autostrada.

Quando ?
Quando, alla guida di una moto, incontri un veicolo che sta eseguendo una manovra di sorpasso.

Cosa ?
Rispetta i limiti di velocità e mantieni una adeguata distanza di sicurezza ed esegui la manovra di sorpasso solo quando hai a disposizione l'apposita corsia: con questi elementi il sorpasso in autostrada è sicuro per motociclisti ed automobilisti, non si incorre in pesanti sanzioni e, soprattutto, si evitano gravissimi incidenti.

Perchè ?
Anche se in moto sembra di "poterci passare", non è detto che lo spazio tra l'auto che sta sorpassando ed il guard-rail sia sufficiente: l'auto si muove e lo spazio "psicotecnico", ovvero lo spazio di cui ha bisogno il guidatore per passare, cresce con la velocità. Basta un piccolo scarto della moto o del veicolo sorpassato per provocare l'urto: magari un telone non fissato bene o magari lo specchietto retrovisore "tocca" il manubrio della moto ed il pilota viene proiettato a 130 km/h sull'asfalto, mentre la moto cade, l'auto in corsia di sorpasso la urta, sta sopravvenendo il mezzo dalla corsia di marcia ... brrr! Meglio attendere qualche secondo per un trasferimento autostradale sicuro ( e... senza multe!), che risparmiare pochi minuti in tutto, rischiando la propria vita e quella degli altri.




fotoVignetta 13

La sicurezza dipende soprattutto da te

Non c’è strada abbastanza dritta per chi ha bevuto

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a progettare, realizzare e gestire in qualità tracciati che risultino sicuri e confortevoli. Tuttavia nessun tracciato è abbastanza dritto per chi ha bevuto o per chi ha assunto sostanze stupefacenti ed alteranti. Affrontare la guida in condizioni di alterazione è più un atteggiamento criminale che un comportamento a rischio. Fai attenzione anche alle piccole dosi di alcolici: possono rallentare i tuoi riflessi. La legge ha recentemente dato una stretta a questo tipo di fenomeno sia per i guidatori professionali, sia per i conducenti di età inferiore a ventuno anni ed ai guidatori inesperti (nei primi tre anni dal conseguimento della patente B). Le Concessionarie Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS supportano l’azione di repressione di quei comportamenti che risultano contrari al buon senso, ove non siano espressamente criminali. Pertanto forniscono al Servizio Polizia Stradale gli strumenti necessari per le verifiche del tasso alcolemico.

Quando?
Prima di metterti alla guida.
Cosa?
Non guidare mai sotto l’effetto di alcool o droghe: evita di metterti al volante. Fai guidare altri o fermati per un buon tempo di riposo.
Perché?
Con l’uso di alcool e/o droghe diminuisce la tua capacità mentale, si limita la tua concentrazione, la tua capacità di valutare le distanze e le velocità; hai una percezione ridotta del campo visivo e della visibilità laterale, mentre aumenta la tua sensibilità all'abbagliamento nella guida notturna.
Alcool e droga rallentano o impediscono i riflessi e possono provocare allucinazioni che fanno reagire in maniera inconsulta di fronte a situazioni impreviste, anche inesistenti, causando gravi rischi per te e per gli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) 
ART. 186 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DELL’ALCOOL) 
ART. 186 BIS (GUIDA SOTTO L'INFLUENZA DELL'ALCOOL PER CONDUCENTI DI ETÀ INFERIORE A VENTUNO ANNI, PER I NEO-PATENTATI E PER CHI ESERCITA PROFESSIONALMENTE L'ATTIVITÀ DI TRASPORTO DI PERSONE O DI COSE) 
ART. 187 (GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE PSICO-FISICA PER USO STUPEFACENTI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 379 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DI ALCOOL)

 

 

Bookmark and Share 

 

 

The only person to survive on our roads- Meet Graham, TAC 2016

fonte: Australian Transport Accident Commission

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Inglese

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

Altri media

videoLa Sicurezza sulle Strade Dipende da Noi - Mattia Tafel

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

fotoGo Ahead Drink and Drive sign

fonte: sanjeev.net

videoArmi di distrazione di massa: 37.000 incidenti all'anno per guida distratta

fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e):Rischi da prevenire

videoLa magie de Noël – Mathieu Amalric en parle (version longue)

fonte: Sécurité routière

tipologia: Campagna

lingua: Francese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

video'Mistakes' (New Zealand road safety advert)

fonte: New Zealand Government

tipologia: Campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire,

videocorrere contro

fonte:  Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Italiano

categoria(e):  Rischi da evitare, Video per pensare

videoBASTA POCO PER AVERE UN COLPO DI SONNO. SE SEI STANCO NON METTERTI ALLA GUIDA.

fonte: TH!NK!

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Divertente, Rischi da prevenire

videoVIDEO IN CUI UN GENITORE NON ARRIVA A PRENDERE IL FIGLIO A SCUOLA PERCHE' NON INDOSSA LA CINTURA DI SICUREZZA

fonte: ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE C. LORENZINI

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Città, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoSe fai uso di sostanze stupefacenti e ti metti alla guida, metti in conto di essere arrestato.

fonte: HULL

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoUna guida responsabile può salvarti la vita - Damiano Leandro Giacomobono

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoCHI HA LA CINTURA ALLACCIATA "NON RIESCE A MORIRE".

fonte: AXION

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoQuesto video mostra la polizia al lavoro per evitare incidenti causati da guida in stato di ebbrezza.

fonte: ESSEX POLICE 2010

tipologia: Tratto da un programma televisivo o da un telegiornale

lingua: Inglese

categoria(e): Città, Rischi da prevenire, Testimonianze

videoSicurezza Stradale - Spot Cinture di Sicurezza - anno 2003/2004

fonte:  Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Italiano

categoria(e):  Rischi da evitare, Video per pensare

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>