Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 12

Distrazione, cellulare

Di chi è la colpa

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno avuto cura che anche in galleria fosse disponibile la telefonia cellulare. Ma tu fai attenzione, per favore!! È un servizio utile per l’emergenza ed una comodità per i passeggeri. Guidare al telefono moltiplica per 5 la probabilità di un incidente. È vietato al conducente di far uso di apparecchi radiotelefonici e di usare cuffie sonore. È consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, purché il conducente abbia adeguate capacità uditive da entrambe le orecchie, che non richiedano per il loro funzionamento l'uso delle mani. Fermati nell’area di servizio per comporre i numeri e, mi raccomando, mai leggere e scrivere SMS o mail mentre guidi!! Scegli la vita.

Quando?
In ogni momento, durante la guida. 
Cosa?
Non escludere mai la presenza di imprevisti. Presta attenzione a tutte le manovre che svolgi ed al movimento degli ostacoli nel tuo scenario. Evita di distrarti con il telefono cellulare, con il navigatore o con altri dispositivi. Organizza il tuo viaggio prima di metterti alla guida. Se devi mandare un messaggio, arresta il veicolo in sicurezza in un’area di servizio. In situazioni di reale necessità, accosta il veicolo su una piazzola di emergenza, ma solo per il tempo strettamente necessario a svolgere qualsiasi manovra che ti comporterebbe distrazioni dalla guida. 
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 173 (USO DI LENTI O DI DETERMINATI APPARECCHI DURANTE LA GUIDA)

fotoVignetta 15

Limiti di velocità

Ce la fai o hai bisogno di un tutore?

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. La barriera di sicurezza riaccompagna il veicolo in svio verso la carreggiata. Tuttavia la tua macchina ed il sistema autostradale non sono progettati per garantire la sicurezza quando i limiti vengono superati.
Ricorda che nelle autostrade italiane, a meno di specifiche segnalazioni, valgono i seguenti limiti:
- 130 km/h per le auto (su fondo asciutto)
- 110 km/h per le auto (in caso di precipitazioni atmosferiche)
- 100 km/h per autobus superiori alle 8 t
- 80 km/h per i veicoli superiori alle 12 t destinati al trasporto di cose, autoarticolati, autosnodati ed autotreni (ricorda che è considerato autotreno anche un'auto che traina un rimorchio leggero)

Questi sono i limiti massimi. Tu adegua sempre la velocità alle condizioni esterne (meteo, traffico, strada) e alle limitazioni specifiche della tratta che stai percorrendo.

Quando?
In qualunque situazione di guida
Cosa?
Rispetta i limiti di velocità stabiliti per la sicurezza della circolazione e tieni una velocità consona alle circostanze locali ed attuali.
Perché?
L’eccesso di velocità non solo aumenta il rischio d’incidente ma, nel caso in cui questo si verifichi, aumenta anche la probabilità di riportare lesioni gravi o mortali.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) ART.141 (VELOCITÀ)
ART.142 (LIMITI DI VELOCITÀ) ART.148 (SORPASSO)
ART. 178 (DOC. DI VIAGGIO PER TRASPORTI PROFESS. CON VEICOLI NON MUNITI DI CRONOTACHIGRAFO)
ART.179 (CRONOTACHIGRAFO E LIMITATORE DI VELOCITÀ)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 342 (OBBLIGO DI LIMITARE LA VELOCITÀ)
ART. 343 (LIMITAZIONI TEMPORANEE DI VELOCITÀ)
ART. 344 (LIMITAZIONI PERMANENTI DI VELOCITÀ)
ART. 345 (APPARECCHIATURE E MEZZI DI ACCERTAMENTO DELLA OSSERVANZA DEI LIMITI DI VELOCITÀ)
ART. 347 (SORPASSO) ART. 375 (DOCUMENTI DI VIAGGIO E CRONOTACHIGRAFO)

fotoVignetta 30

Protezione?

Non parliamo di crema solare

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati per mantenere un buon livello di aderenza e regolarità della pavimentazione con opere di manutenzione e periodiche campagne di misura, che sono verificate anche dell’Autorità di controllo indipendente (IVCA/ANAS). I Gestori hanno anche una buona linea di attenzione nel cercare di progettare e realizzare delle buone barriere di sicurezza e più recentemente anche opere di mitigazione degli impatti per i motociclisti. Ricorda, però, che la moto è il mezzo di trasporto più pericoloso. Ogni anno muoiono 1.500 motociclisti in Italia, tra cui, anche centinaia di eccellenti e prudenti centauri. Una porzione relativamente modesta di questo spaventoso tributo umano, muore per incidenti in autostrada. Le autostrade sono progettate per essere percorse a velocità relativamente elevate ed il contatto con l’asfalto e con gli altri elementi dell’arredo stradale mettono ancor più in pericolo il motociclista che non usa un abbigliamento e protezioni adeguate.

Quando?
Ogni volta che viaggi su una motocicletta.
Cosa?
Indossa il casco, un abbigliamento adatto e scegli quelli omologati. La tuta da moto protegge il corpo del pilota, riducendo gli effetti della caduta, inoltre può aumentare la penetrazione aerodinamica e conferire un maggiore comfort di guida. Insieme alla tuta utilizzata le altre protezioni complementari: come gli stivali e i guanti, che nella maggior parte dei casi sono abbondantemente arricchiti da protezioni di diverso genere. Inoltre ricorda di allacciare sempre il casco. Ci sono sistemi di airbag inseriti all'interno di gilet e di giubbotti tecnici ideati per proteggere il corpo umano in caso di incidente. Il sistema airbag, sfrutta lo stesso principio delle automobili ma con una protezione che avvolge tutte le parti "vitali" del corpo umano (torace, cervicale, fianchi e colonna vertebrale).
Perché?
Se non sei adeguatamente protetto, in caso di caduta o di incidente, risulti esposto ad un fortissimo attrito con l’asfalto che provoca gravi abrasioni e puoi battere la testa ed altre parti del corpo contro veicoli o contro gli altri ostacoli che incontri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 171 (USO DEL CASCO PROTETTIVO PER GLI UTENTI DI VEICOLI A DUE RUOTE)

fotoVignetta 32

Distrazione?

Mai abbassare la guardia alla guida!!

Noi per Voi
In fase di progettazione della strada, il Gestore Autostradale prevede, ad intervalli predefiniti, aree di sosta e aree di parcheggio. Il territorio italiano è ricco di montagne e profonde valli in cui non è facile costruire questo tipo di rifugio. Noi ci impegniamo ed investiamo per la vostra sicurezza, ma tu usa, per favore, tutte le possibilità che riusciamo ad offrirti. Non distrarti con il rischio di costituire un pericolo per te e per gli altri. Se devi telefonare, consultare una carta, il navigatore o mandare un messaggio fermati, per favore, in un‘area di sosta o di servizio. Regala due minuti della tua vita per salvaguardare la tua vita intera e quella altrui. Scegli per la vita.

Quando?
In ogni momento, durante la guida.
Cosa?
Non escludere mai la presenza di imprevisti. Presta attenzione a tutte le manovre che svolgi ed al movimento degli ostacoli presenti nel tuo scenario.
Qualunque sia la tua fonte e l’urgenza del motivo di distrazione, fermati in un’area di servizio o in un’area di sosta. Le piazzole e la corsia di emergenza sono riservate ai soli casi di urgenza e crisi.
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Anche la morte - Pietro Venier

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

Altri media

videoDriver Tiredness, Fatigue and Road Safety

fonte: Arrive Alive

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

fotoPullman azzurro a Parma - 3

Fonte: Polizia di Stato

videoSocial Death

fonte: Road Safety Film

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoEsercitazione ATS Montezemolo_sintesi

fonte: Autostradafacendo

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoBe part of the solution: wear a seat-belt

fonte:  CESQT

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e):  Giovani, rischi da prevenire

videoUNA CAMPAGNA INFORMATIVA RIPRENDE UN INCIDENTE CAUSATO DALLA DISTRAZIONE DEL CONDUCENTE PER RISPONDERE E PASSARE IL CELLULARE ALLA MOGLIE

fonte: GOBIERNO DE COLOMBIA

tipologia: Campagna

lingua: Spagnolo

categoria(e): Casi reali, Città, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoLA DISTRAZIONE ALLA GUIDA È CAUSA DI NUMEROSI INCIDENTI.

fonte: DGT

tipologia: Campagna

lingua: Spagnolo

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

videoUNA RAGAZZA NON CURANTE DELLE AVVERTENZE DI UNA AMICA SALE SU UNA MACCHINA GUIDATA DA UN UBRIACO ED EFFETTUA UN INCIDENTE

fonte: UFFICIO SCOLASTICO PER LA LOMBARDIA

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoun ragazzo beve prima di guidare e perde la vita

fonte: TAC

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoPolizia Stradale in azione: il cellulare alla guida, nuova emergenza sociale

fonte: Polizia Stradale

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): rischi da evitare

videoPARLARE AL TELEFONO MENTRE SI GUIDA PUÒ ESSERE MORTALE. SI PUÒ RISCHIARE DI NON TORNARE A CASA.

fonte: TH!NK

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Città, Drammatico, Rischi da prevenire

videoGiorgio Panariello - Campagna Contro la Velocità e le Stragi del Sabato Sera

fonte:  internet

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Italiano

categoria(e):  Drammatico, Casi reali,

videoDrunk Driver Goes All General Lee Out of DFW

fonte: ObserverDallas

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Casi Reali, Rischi da evitare

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>