Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Vignetta 39

39

Targa arancione? Merce pericolosa!

Cautela! Raddoppia la distanza

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a progettare, realizzare e gestire in qualità dei tracciati che risultino sicuri e confortevoli. D’altra parte, noi tutti abbiamo bisogno di carburante, ossigeno terapeudico e di tanti altri prodotti il cui trasporto è pericoloso per la natura intrinseca delle sostanze che vengono trasportate.
Per questo tipo di trasporto vengono utilizzati dei veicoli speciali, guidati da personale che ha specifiche qualifiche.
Il Servizi Sanitari locali ed il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono quotidianamente pronti per intervenire per risolvere qualsiasi emergenza. Tuttavia una buona prevenzione sulle strade evita l'insorgenza di qualsiasi situazione di pericolo per l’incolumità dell'utente.
La cautela è d’obbligo quando si è alla guida, ma ancora di più quando il rischio è elevato. PER MAGGIOR CAUTELA RADDOPPIA LA DISTANZA DI SICUREZZA QUANDO L'AUTOMEZZO CHE TI PRECEDE ESPONE SUL RETRO LA TARGA ARANCIONE ED EFFETTUA IL SORPASSO, SE NECESSARIO, CON LA MASSIMA PRUDENZA.

Quando?
Quando incontri sulla strada un mezzo che, oltre alla targa ordinaria ha dei pannelli arancioni, devi prevedere che sta trasportando un materiale pericoloso definito come dalla tabella che segue:
- Classe 1 Materie e oggetti esplosivi
- Classe 2 Gas compressi, liquefatti o disciolti
- Classe 3 Materie liquide infiammabili
- Classe 4.1 Materie solide infiammabili
- Classe 4.2 Materie soggette ad accensione spontanea
- Classe 4.3 Materie che a contatto con l’acqua sviluppano gas infiammabili
- Classe 5.1 Materie comburenti
- Classe 5.2 Perossidi organici
- Classe 6.1 Materie tossiche
- Classe 6.2 Materie ripugnanti che possono causare infezioni
- Classe 7 Materie radioattive
- Classe 8 Materie corrosive
- Classe 9 Materie diversamente pericolose
Cosa fare?
Tienilo a distanza e raddoppia le misure di cautela.
Perché?
I veicoli, che sul retro oltre alla targhe hanno un pannello arancione, trasportano merci pericolose. Quando vedi un veicolo di questo tipo devi aumentare la cautela in quanto un incidente che coinvolge questo tipo di veicolo può avere conseguenze molto severe sulle persone, sull’ambiente e sulle strutture. Infatti, per caratterizzare il prodotto pericoloso si ricorre all'uso di "pannelli di pericolo" suddivisi orizzontalmente in due spazi:
* su quello superiore viene riportato il "numero di identificazione del pericolo" o numero Kemler
* su quello inferiore viene riportato il "numero di identificazione della materia o numero ONU" che serve a riconoscere esattamente la materia

33
1114

BENZOLO

La prima cifra del numero di identificazione del pericolo indica il pericolo principale come segue:

2 Gas
3 Liquido infiammabile
4 Solido infiammabile
5 Materia comburente o perossido organico
6 Materia tossica
8 Corrosivo


La seconda e la terza cifra indicano i pericoli secondari:

0 Nessun significato
1 Esplosione
2 Emissione di gas
3 Infiammabile
5 Proprietà comburenti
6 Tossicità
8 Corrosività
9 Pericolo di reazione dovuta a decomposizione spontanea o a polimerizzazione


Quando le prime due cifre sono uguali sta ad indicare un accresciuto pericolo principale.
Esempio:

66 materia estremamente tossica
33 liquido estremamente infiammabile
(punto di infiammabilità inferiore a 21°C)
88 materia estremamente corrosiva
22 gas refrigerato
42 solido che a contatto con l’acqua può emettere gas
X materia che reagisce violentemente con l’acqua
X333 liquido spontaneamente infiammabile,
reagisce pericolosamente con l’acqua
X423 solido infiammabile, reagisce pericolosamente con l’acqua e può sviluppare gas infiammabili


Una "X" che precede il numero di identificazione del pericolo rammenta che la sostanza trasportata è fortemente reattiva all'acqua (holeum, carburo di calcio, etc).

Ecco alcuni esempi di targhe:

30
1202

GASOLIO

 

33
1114

BENZINA

 

68
****

SOSTANZA MOLTO
CORROSIVA

55
****

SOSTANZA MOLTO
COMBURENTE

Codice della Strada
ART. 168 (DISCIPLINA DEL TRASPORTO SU STRADA DEI MATERIALI PERICOLOSI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 365 ( DEFINIZIONI)
ART. 366 (CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI CHE TRASPORTANO MERCI PERICOLOSE)
ART. 370 (INCIDENTI IN CUI SIANO COINVOLTI VEICOLI CHE TRASPORTANO MERCI PERICOLOSE)

Tags: buoni comportamenti autostrada

Altri media

videoFrom Research to Track - New Helmet Standard

fonte: FIA

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

videoAIPCR per la sicurezza stradale - comunicazione e sicurezza nel mondo

fonte: AIPCR CNI

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, giovani

videoConduire pour le travail. Sécuriser les chargements

fonte: INRSFrance

tipologia: Campagna

lingua: Francese

categoria(e): Artistico, rischi da evitare

videoKenya Helmet Campaign 3: "No Helmet, No Ride"

fonte:  WHO

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e):  Drammatico, Casi reali

videoINCIDENTE IN CUI UNA MACCHINA SI INFILA SOTTO UN TIR

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Casi reali

videoIn questo video un avvocato americano ci spiega quanto possa essere pericoloso guidare sotto l' effetto di alcolici o sostanze stupefacenti.

fonte: Truck Accident Attorneys - Gordon, Elias & Seely, L.L.P.

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Prefessionisti della guida, Rischi da prevenire, Testimonianze

videoALCOL E GUIDA INSIEME POSSONO ESSERE MORTALI

fonte: GIORGIO MAGARO'

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoNEL FILMATO SI VEDE UN INCIDENTE CHE HA PROVOCATO L'INCENDIO DI MOLTI CAMION NEI ALL'USCITA DI UNSA GALLERIA

fonte:

tipologia: Amatoriale

lingua: ING

categoria(e): Autostrada, Casi reali, Drammatico, Galleria, Prefessionisti della guida

videoThree Women Narrowly Survive Truck Collision

fonte: LiveLeak

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): rischi da evitare, giovani, città

videoGUIDARE È PERICOLOSO. NON BISOGNA SOTTOVALUTARE IL RISCHIO QUANDO SI GUIDA.

fonte: ITIS AVOGADRO DI TORINO

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Città, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoToll Booth Hits VOL 1

fonte: Youtube

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Casi Reali, Rischi da evitare

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>