Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 16

Carico non fissato

Sei tu il primo a rischiare

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. Anche tu però devi fare la tua parte: se il tuo carico non è ben fissato, in caso di urto, viene immediatamente proiettato dentro il veicolo o fuori con grave pericolo per te e per gli altri. Non ti fare ingannare dal peso: un oggetto pesante è difficile da muovere quando è fermo, ma quando è in movimento si muove benissimo! Anzi è difficile tenerlo fermo: può colpirti, o comunque sfuggire dal controllo.

Quando?
Quando viaggi trasportando del carico.
Cosa?
Fissalo in modo adeguato al fine di evitare danni al veicolo e lesioni a te, agli altri passeggeri ed agli altri viaggiatori. Sul sito www.autostradafacendo.it sono riportate le “Linee guida europee sulla miglior prassi per i trasporti eccezionali su strada”.
Perché?
In caso di urto, il carico non adeguatamente assicurato prosegue nel suo stato di moto urtando violentemente contro ciò che incontra sul suo percorso. In condizioni ordinarie può o cadere in mezzo alla carreggiata o direttamente su altri veicoli, provocando incidenti, oppure, se non esce dal veicolo, può sbilanciarlo e ci sono perfino casi di veicoli pesanti che si sono rovesciati o hanno urtato altri veicoli. Il carico disperso sulla carreggiata diventa, a sua volta, un rischio per le persone che sopraggiungono e per gli operatori che devono andare a rimuoverlo. La perdita di carico da parte dei mezzi pesanti comporta la chiusura della carreggiata inducendo congestioni anche importanti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 161 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA)
ART. 162 (SEGNALAZIONE DI VEICOLO FERMO) ART. 164 (SISTEMAZIONE DEL CARICO SUI VEICOLI) ART. 167 (TRASPORTI DI COSE SU VEICOLI A MOTORE E SU RIMORCHI) ART. 168 DISCIPLINA DEL TRASPORTO SU STRADA DEI MATERIALI PERICOLOSI) ART. 175 (CONDIZIONI E LIMITAIZONI DELLA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 356 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA)
ART. 357 (PRESEGNALAM E POSIZ DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO)
ART. 358 (TIPO ED OMOLOGAZIONE DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO)
ART. 361 (PANNELLI PER SEGNALAZIONE DELLA SPORGENZA LONGITUDINALE DEL CARICO)
ART. 362 (RESTITUZIONE DEI DOCUMENTI)

fotoVignetta 20

Neve

Gomme invernali e catene ... Per favore!

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a mantenere un buon livello di aderenza e regolarità della pavimentazione con opere di manutenzione e periodiche campagne di misura, che sono verificate anche dell’Autorità di controllo indipendente (IVCA/ANAS). Nella fase operativa, i Gestori Autostradali garantiscono un accurato servizio di viabilità invernale con salatura preventiva della carreggiata e rimozione meccanica della neve.
In certe giornate, la natura montana del nostro Paese cerca di prendere la sua rivincita sui progetti e sul lavoro dell’uomo.
In queste giornate, la Polizia Stradale ed il Gestore sono costretti a fare i salti mortali per gestire il traffico, e si attiva anche “Viabilità Italia”, il centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, istituito presso il Ministero dell'Interno e presieduto dal direttore del Servizio Polizia Stradale. Ne fanno parte rappresentanti del dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso pubblico e della Difesa civile, del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e del Dipartimento degli affari interni e territoriali, del Ministero delle Infrastrutture, dei Trasporti, del Dipartimento della Protezione Civile, dell'Arma dei Carabinieri, dell'Anas, dell'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (Aiscat) e delle Ferrovie dello Stato. Cooperano con il centro anche IVCA ed ANCI. Noi investiamo risorse. Noi ci organizziamo e cerchiamo di essere pronti agli appuntamenti invernali.
Tuttavia, quando c’è neve, non esiste strada abbastanza ruvida per chi viaggia con pneumatici non adeguati all’abbisogna. Basta un solo veicolo di traverso e sotto la neve tutto diventa difficile, se non impossibile.
In queste condizioni, le arterie autostradali si bloccano al gelo e molta gente viene esposta ad enormi disagi e rischi personali.

Quando?
Nei mesi del periodo invernale.
Cosa?
Prima di viaggiare in Autostrada, informati sulle condizioni della viabilità (in alcune tratte vige l’obbligo stagionale di montare pneumatici da neve). Quando viaggi frequentemente è opportuno sostituire i pneumatici estivi con quelli invernali adatti a viaggiare sulla neve ed a frenare sul bagnato. I pneumatici invernali sono studiati per essere più adatti al freddo e capaci di assicurare una adeguata aderenza sul manto nevoso. Se invece viaggi di rado, le catene da neve devono essere sempre pronte all’uso per essere montate prontamente. Queste vanno impiegate solo sulle strade coperte di neve, altrimenti si compromette la sicurezza di guida e si corre il rischio di danneggiare la strada.
Perché?
In condizioni di strada innevata l’auto presenterà una ridotta aderenza, sia in frenata che in curva. Inoltre la neve accumulata sul tetto può scivolare sul parabrezza mentre si effettua una frenata, compromettendo la visibilità. Se possibile, meglio eliminarla prima di partire. Anche le formazioni di ghiaccio sul parabrezza vanno eliminate, o con un antigelo o con un raschietto apposito.
Soprattutto non farti trovare impreparato dalla neve, potresti tu trovarti con un veicolo, magari con un veicolo pesante che non riesce a procedere e quindi blocca l’intero itinerario creando rischio per tutti, danno e disagio per molti.

Codice della Strada
ART. 1 LEGGE 120 DEL 29 LUGLIO 2010 (RECANTE MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA)
ART. 6 (REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE FUORI DEI CENTRI ABITATI)
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

fotoVignetta 18

Investiamo per il tuo comfort. Ma tu stai attento!

Si scivola (anche con asfalto drenante)

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM/SIAS hanno adottato estensivamente le migliori tecnologie per garantire la sicurezza ed il comfort degli utenti. Gran parte delle nostre autostrade sono coperte da asfalto drenante/fonoassorbente che riduce il rumore e migliora la sicurezza stradale.
Tra gli utenti è diffusa la falsa opinione secondo la quale, in caso di pioggia, l’asfalto drenante consente di viaggiare ad una velocità superiore in totale sicurezza.
Stai attento! NON È VERO!! Gli asfalti drenanti migliorano la sicurezza perché permettono di evitare l’effetto acquaplaning e riducono le proiezioni d’acqua dai veicoli che ti precedono, migliorando la tua visibilità. Tuttavia, non ti ingannare! La SUPERFICIE STRADALE RESTA COMUNQUE BAGNATA anche se non sperimenti le difficoltà tipiche del viaggiare su asfalto bagnato. Di conseguenza devi ridurre la velocità del tuo veicolo. La carreggiata bagnata caratterizza un’altissima percentuale di incidenti, anche in presenza di asfalto drenante.

Quando?
In caso di pioggia e di asfalto bagnato.
Cosa?
Rispetta i limiti di velocità e ricorda che il limite massimo è quello stabilito per condizioni ottimali di traffico e visibilità. Tu sei il primo giudice delle circostanze locali e tu devi comportarti in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale. Il Codice già prevede che in caso di pioggia la velocità deve essere ridotta. Nel caso delle autostrade, anche in presenza di asfalto drenante, non deve essere superata in ogni caso la velocità di 110 km/h. Questa è sempre una velocità massima. Tu devi adeguare la tua velocità, riducendola, anche in relazione al traffico ed alle altre condizioni locali ed ambientali.
Perché?
In caso di pioggia, l’asfalto drenante, può evitare l’acquaplaning e migliora sostanzialmente la visibilità ed il comfort di guida, tuttavia l’aderenza rimane quella di un asfalto bagnato, quindi inferiore rispetto ad un asfalto asciutto. 

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 141 (VELOCITÀ)
ART. 142 (LIMITI DI VELOCITÀ)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 343 (LIMITAZIONI TEMPORANEE DI VELOCITÀ)
ART 344 (LIMITAZIONI PERMANENTI DI VELOCITA’)
ART. 345 (APPARECCHIATURE E MEZZI DI ACCERTAMENTO DELLA OSSERVANZA DEI LIMITI DI VELOCITÀ)

fotoVignetta 26

Perdita del carico

Sei sicuro di voler rischiare delle vite?

Noi per Voi
Le autostrade del Gruppo ASTM-SIAS sono state progettate con ampi raggi di curvatura per permettere un’adeguata visibilità ed un buon comfort di guida. Tuttavia l’imprevisto è sempre alle porte. Un incidente o anche solo una robusta frenata cambiano molto rapidamente la velocità del veicolo. Se il carico, dentro o fuori del veicolo, non è fissato in modo adeguato, comincia a muoversi, magari in modo violento verso di te o verso gli altri. La perdita di carico dei mezzi pesanti è un tipo di incidente che cresce in termini di frequenza e gravità delle conseguenze. Quando guidi un veicolo leggero, ricorda che gli sci sono soggetti a una forte spinta da parte del vento che li può disancorare dai supporti. Guarda con attenzione le istruzioni che ti ha fornito il produttore del portasci, spesso le istruzioni riportano anche limiti di velocità più stringenti che potrebbero non essere in linea con un viaggio in autostrada. Durante il viaggio, se hai il dubbio che il fissaggio del carico stia perdendo la propria efficienza, fermati al più presto in regime di piena sicurezza e controlla il tuo carico .… ma soprattutto fissalo bene prima di partire. Hai in mano la  tua vita e quella degli altri. Scegli per la vita.

Quando?
Quando viaggi trasportando del carico.
Cosa?
Prima di partire verifica che il carico interno e sul portapacchi sia fissato in modo adeguato, al fine di evitare danni e lesioni agli altri utenti della strada, a te stesso e a chi viaggia con te. Prima di decidere che il fissaggio è adeguato, pensa che in situazione di impatto a soli 50 km/h, il peso viene moltiplicato per un fattore pari a circa 22 volte. Ciò significa che il tuo ancoraggio deve essere in grado di esercitare la forza necessaria a tenere un terzo di tonnellata, solo per arrestare una bicicletta di 15 kg e deve esercitare la forza necessaria a tenere 80 kg, solo per arrestare degli sci da 3,5 kg.
Perché?
In caso di urto, il carico non adeguatamente assicurato prosegue nel suo stato di moto urtando violentemente contro quanto incontra sulla sua strada. Il carico può cadere in mezzo alla carreggiata o direttamente su altri veicoli, provocando incidenti oppure se non esce dal veicolo, può sbilanciarlo e perfino farlo rovesciare e urtare con altri veicoli. Il carico disperso sulla carreggiata diventa un rischio per le persone che sopraggiungono e per gli operatori che devono andare a rimuoverlo. La perdita di carico da parte dei mezzi pesanti comporta la chiusura della carreggiata inducendo congestioni anche importanti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 161 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA) 
ART. 162 (SEGNALAZIONE DI VEICOLO FERMO) 
ART. 164 (SISTEMAZIONE DEL CARICO SUI VEICOLI) 
ART. 167 (TRASPORTI DI COSE SU VEICOLI A MOTORE E SU RIMORCHI)
ART. 168 DISCIPLINA DEL TRASPORTO SU STRADA DEI MATERIALI PERICOLOSI)
ART. 175 (CONDIZIONI E LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 358 (TIPO ED OMOLOGAZIONE DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO) ART. 356 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA) 
ART. 357 (PRESEGNALAM E POSIZ DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO)
ART. 361 (PANNELLI PER SEGNALAZIONE DELLA SPORGENZA LONGITUDINALE DEL CARICO) 
ART. 362 (RESTITUZIONE DEI DOCUMENTI) 


 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

COMPILATION CON VIDEO DI INCIDENTI REALMENTE ACCADUTI

fonte: YOUREPORTER.IT

tipologia: Telecamera autostradale o cittadina

lingua: Non Disponibile

categoria(e): Artistico, Autostrada, Cantiere, Casi reali, Drammatico, Galleria

Tags: galleria autostrada cantiere drammatico artistico casi reali

Altri media

videoSicurezza stradale, Delrio: 80% di incidenti gravi provocato dall'uso del cellulare

fonte: Repubblica TV

tipologia: Campagna

lingua: ItalianoSalva

categoria(e): buoni comportamenti

videoGestione emergenze

fonte: vigili del fuoco volontari di Königsbrunn

tipologia: Campagna

lingua: Austriaco

categoria(e):Rischi da prevenire, Galleria, Casi reali, Autostrada

videoIntervista a Mattia Perin, portiere della squadra del Genoa

fonte: Polizia di Stato

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoCómo adelantar, en 1966

fonte:  Dirección General de Tráfico

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Spagnolo

categoria(e):  Divertente, buoni comportamenti

videoWolverine and Seatbelts

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Divertente

videoUN VIDEO MOSTRA VARI SCENARI DI INCIDENTI E LE OPERAZIONI A CUI SI SOTTOPONGONO I SOPRAVVISSUTI

fonte: TH!NK

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Città, Drammatico, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoRACCOLTA DI INCIDENTI SPETTACOLARI IN MOTO. MEGLIO ANDARE PIANO E METTERSI IL ASCO.

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Casi reali, Giovani, Rischi da prevenire

videoRAGAZZI CHE PER SUPERARE UN CAMION NON PRESTANO ATTENZIONE AI LIMITI DI VELOCITA'

fonte: MINISTERSTVO DOPRAVY

tipologia: Campagna

lingua: Repubblica Ceca

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

videoun sms può aspettare mentre si è alla guida.

fonte: NORTHGATE/BRAKE

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

Video Correlati

videoLondra, in 100 accorrono per sollevare l’autobus che aveva schiacciato un ciclista

fonte: Youtube

tipologia: Casi Reali

lingua: Inglese

categoria(e): Casi reali, testimonianze

videoMontana's cold temps prompt road safety reminder

fonte: KPAX-TV

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

videoUNA RAGAZZA PRIMA DI DECIDERE IN CHE AUTO SALIRE CONTROLLA LE GOMME

fonte: ACI PIRELLI MINI

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Prefessionisti della guida

videoProve d'urto sulle nuove barriere di sicurezza di tipo SINA - Ottobre 2014

fonte: Autostradafacendo

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Autostrada

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>