Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 52

quando entri ...

MASSIMO RISPETTO E ... PRECEDENZA

Noi per Voi
I Gestori del Gruppo ASTM-SIAS, sin dalle fasi di progettazione e costruzione delle Autostrade hanno garantito che le intersezioni in autostrada fossero ben segnalate e dotate di corsie di accelerazione e decelerazione. Quotidianamente, i pannelli a messaggio variabile, collocati alle entrate e lungo l'autostrada, informano in tempo reale sullo stato della viabilità e sui problemi di sicurezza per la circolazione che si possono di volta in volta presentare.

Immettendosi in autostrada, si deve comunque usare la massima prudenza, rispettare i limiti di velocità, percorrere per intero le corsie di accelerazione in modo da entrare con una velocità comparabile agli altri veicoli e, soprattutto, dare la precedenza ai veicoli sopraggiungenti. L'art. 154 del Codice della Strada prevede che, per immettersi nel flusso della circolazione, l'autista debba assicurarsi di non creare pericolo o intralcio, tenendo conto della posizione, distanza e velocità dei veicoli sopraggiungenti.

Quando ?
Quando ci si immette in autostrada, entrando da un ramo di svincolo, da un'area di servizio o di parcheggio.

Cosa ?
Percorrere la corsia di accelerazione, per raggiungere una velocità adeguata alla circolazione in autostrada, segnalando la manovra con gli indicatori luminosi di direzione e fare attenzione ai veicoli sopraggiungenti, dando loro la precedenza.

Perchè ?
La manovra di immissione va effettuata con la massima prudenza perché il rischio in autostrada è spesso legato alla differenza di velocità tra i veicoli in transito. E' poi evidente che, nelle fasi di immissione, tali differenze sono particolarmente elevate.
In particolare, si deve fare attenzione ai motocicli che, per la ridotta sezione frontale, sono più difficili da vedere ed inoltre possono dare una sensazione erronea sull'effettiva distanza; inoltre, proprio verso i motociclisti ci vuole una particolare attenzione perché il motociclista viaggia senza la protezione del veicolo, quindi costringere un motociclista ad una frenata di emergenza, soprattutto se in condizioni di fondo stradale bagnato, può provocare cadute, con conseguenze disastrose, per il conducente, per il passeggero della moto, e magari anche per i passeggeri di altri veicoli sopraggiungenti.




fotoVignetta 51

Doppio Sorpasso

MAI E POI MAI !!

Noi per Voi
Le autostrade del Gruppo ASTM-SIAS sono state progettate con una geometria ideata per garantire un viaggio confortevole, veloce e sicuro, a condizione che si resti nei limiti di velocità previsti. I tecnici autostradali pongono grande cura nella manutenzione della segnaletica e nella qualità del fondo stradale. Tuttavia, non è giusto bruciare tutto questo impegno e tutto questo lavoro finalizzato a garantire ampi margini di sicurezza per i viaggiatori. Le autostrade non possono essere scambiate per percorsi da Gran Premio motociclistico: gli altri utenti della strada non sono "ostacoli" da superare, ma persone che stanno viaggiando nel proprio pieno diritto di mobilità e che, magari spaventati da una manovra azzardata, potrebbero a loro volta avere reazioni incontrollate, come sterzate e frenate improvvise. Chi è davvero un "maniaco" nella guida della moto lo sa e rispetta le prescrizioni ed i criteri del buon senso, regalando sicurezza a sé stesso ed a chi viaggia intorno a lui.

L'art. 144 del Codice della Strada ammette la marcia per file parallele nelle carreggiate ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, quando la densità del traffico è elevata ed i veicoli si muovono ad una velocità condizionata da quella dei veicoli che precedono. Questo non vuol però dire che si possa sorpassare a destra e a manca, secondo il piacere del momento. L'art. 148 del Codice prevede, difatti, che, nelle strade con più corsie per senso di marcia, il sorpasso debba avvenire esclusivamente portandosi nella corsia a sinistra del veicolo che si intende superare, prevedendo sanzioni "salate" (anche la sospensione della patente) per i contravventori. Ricordiamo che, anche grazie ad apposite Convenzioni tra le Società Concessionarie del Gruppo ASTM-SIAS ed il Ministero dell'Interno, viene svolta un'intensa attività di vigilanza da parte delle pattuglie della Polizia Stradale dedicate all'intervento in autostrada.

Quando ?
Quando, alla guida di una moto, incontri un veicolo che sta eseguendo una manovra di sorpasso.

Cosa ?
Rispetta i limiti di velocità e mantieni una adeguata distanza di sicurezza ed esegui la manovra di sorpasso solo quando hai a disposizione l'apposita corsia: con questi elementi il sorpasso in autostrada è sicuro per motociclisti ed automobilisti, non si incorre in pesanti sanzioni e, soprattutto, si evitano gravissimi incidenti.

Perchè ?
Anche se in moto sembra di "poterci passare", non è detto che lo spazio tra l'auto che sta sorpassando ed il guard-rail sia sufficiente: l'auto si muove e lo spazio "psicotecnico", ovvero lo spazio di cui ha bisogno il guidatore per passare, cresce con la velocità. Basta un piccolo scarto della moto o del veicolo sorpassato per provocare l'urto: magari un telone non fissato bene o magari lo specchietto retrovisore "tocca" il manubrio della moto ed il pilota viene proiettato a 130 km/h sull'asfalto, mentre la moto cade, l'auto in corsia di sorpasso la urta, sta sopravvenendo il mezzo dalla corsia di marcia ... brrr! Meglio attendere qualche secondo per un trasferimento autostradale sicuro ( e... senza multe!), che risparmiare pochi minuti in tutto, rischiando la propria vita e quella degli altri.




fotoVignetta 22

Cadendo dal terzo piano, ti pianti a 50 km/h

Ti butteresti giù senza la cintura?

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. La barriera di sicurezza riaccompagna il veicolo in svio verso la carreggiata. Tuttavia le autostrade sono progettate per essere percorse a velocità relativamente elevate. Tu non puoi neanche immaginare di resistere all’urto, senza le cinture di sicurezza. Anzi, fai una bella cosa, rispetta il codice e metti le cinture anche in città: una macchina che cade dal terzo piano di un palazzo arriva a terra con una velocità di 50 km/h. Se cadi dal primo piano arrivi a 30 km/h e se cadi dal nono piano non raggiungi gli 85 km/h. Cerca di essere razionale: ti butteresti in macchina dal terzo piano, o anche solo dal primo, senza prima indossare le cinture?

Quando?
Quando sei in movimento, sia da guidatore, sia da passeggero.
Cosa?
Tu ed i tuoi compagni di viaggio dovete avere la cintura. Prima di partire, controlla che tutti abbiano le cinture di sicurezza allacciate, sia davanti sia dietro. Se ci sono dei bambini, questi devono avere sistemi di ritenuta adeguati alla loro altezza e peso. Ricorda che i più piccoli non devono mai occupare il sedile anteriore del veicolo.
Perché?
In caso di incidente, quei passeggeri che non sono saldamente ancorati al veicolo vengono proiettati ad alta velocità nella direzione di marcia. Stai attento!! È falso pensare che chi occupa i sedili posteriori non corra questi rischi. Chiunque non porti le cinture allacciate può essere sbalzato fuori dall’auto con conseguenze gravissime.
Inoltre, il movimento incontrollato di chi non usa le cinture può essere pericoloso anche per gli altri passeggeri: una persona che viene proiettata a corpo morto sugli altri passeggeri può indurre danni gravissimi a sé ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 172 (USO DELLE CINTURE DI SICUREZZA E DEI SISTEMI DI RITENUTA PER BAMBINI)

 

fotoVignetta 14

300€ di multa per le cinture?

C’è anche chi paga più caro!!

Noi per Voi 
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno progettato barriere di sicurezza ad alte prestazioni, che permettono di contenere l’impatto dei veicoli pesanti, ma che nel contempo non risultano troppo rigide nei confronti dei veicoli leggeri. La barriera di sicurezza riaccompagna il veicolo in svio verso la carreggiata. Tuttavia le autostrade sono progettate per essere percorse a velocità relativamente elevate. Tu non puoi neanche immaginare di resistere all’urto, senza le cinture di sicurezza. Anzi, fai una bella cosa, rispetta il codice e metti le cinture anche in città: un veicolo che cade dal terzo piano di un palazzo arriva a terra con una velocità di 50 km/h. Ti butteresti in macchina dal terzo piano senza indossare le cinture?

Quando?
Quando sei in movimento, sia da guidatore, sia da passeggero.
Cosa?
Tu ed i tuoi compagni di viaggio dovete avere la cintura. Prima di partire, controlla che tutti abbiano le cinture di sicurezza allacciate sia davanti sia dietro. Se ci sono dei bambini, questi devono avere sistemi di ritenuta adeguati alla loro altezza e peso. Ricorda che i più piccoli non devono mai occupare il sedile anteriore del veicolo.
Perché?
In caso di incidente, quei passeggeri che non sono saldamente ancorati al veicolo vengono proiettati ad alta velocità nella direzione di marcia. Stai attento!! È falso pensare che chi occupa i sedili posteriori non corra questi rischi. Chiunque non porti le cinture allacciate può essere sbalzato fuori dall’auto con conseguenze gravissime.
Inoltre, il movimento incontrollato di chi non usa le cinture può essere pericoloso anche per gli altri passeggeri occupanti del veicolo: una persona che viene proiettata a corpo morto sugli altri passeggeri può indurre danni gravissimi a sé ed agli altri.

Codice della strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 172 (USO DELLE CINTURE DI SICUREZZA E SISTEMI DI RITENUTA PER BAMBINI)

 

 

Bookmark and Share 

 

 

AUTOBUS incidente Frida Kahlo

fonte: You tube

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): rischi da evitare

Altri media

videoIn un istante - Lisa Maria Noè

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoGuidatori distratti

fonte: Hellenic Road Safety Institute (I.O.AS.) - RSI "Panos Mylonas"

tipologia: Campagna

lingua: Inglese - Greco

categoria(e): buoni comportamenti, giovani

videoDistracted Driving - When You Drive, Just Drive

fonte: Liikenneturva

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Artistico, Rischi da prevenire

videoEU road deaths on the decline | euronews, Europe

fonte:  Road deaths across the EU decreased by 9 percent in 2012, according to new figures published by the European Commission.

tipologia:

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da evitare, Casi reali

videoIL VIDEO MOSTRA ALCUNI RAGAZZI DI UNA SCUOLA MOSTRA CHE NON SI ALLACCIANO LA CINTURA DI SICUREZZA O IL CASCO CHE, IN CASO DI INCIDENTE, FANNO LA DIFFERENZA

fonte: TREDEGAR COMPREHENSIVE SCHOOL

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Città, Giovani, Rischi da prevenire

videoEmbrace Life - Always wear your seat belt

fonte: Sussex Safer Roads

tipologia: Campagna

lingua: Non Disponibile

categoria(e): Buoni comportamenti, Passeggeri

videoPRIMA DI METTERTI ALLA GUIDA PENSA ALLE CONSEGUENZE CHE POTREBBERO ESSERCI. NON BERE PRIMA DI GUIDARE.

fonte: RSA

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoDUE RAGAZZI INVESTONO UNA RAGAZZA ALL' INTERNO DI UN PUB

fonte: THINK!

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoProgetto VISS - Non lasciare un vuoto

fonte: Progetto VISS

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, rischi da evitare

videoIn questo video dei ragazzi fanno un incidente con un….carrello della spesa

fonte: THINK!

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Giovani, Rischi da prevenire

videoStayin' Alive - Lass dich nicht abschiessen

fonte: FÖDERATION DER MOTORRADFAHRER DER SCHWEIZ

tipologia: Campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire,

videoBe part of the solution: wear a seat-belt

fonte:  CESQT

tipologia: campagna di sensibilizzazione

lingua: Inglese

categoria(e):  Giovani, rischi da prevenire

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>