Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 21

Abbiamo costruito più corsie!

Perché ne butti via una? Non lagnarti poi che c’è traffico

Noi per Voi
I Gestori del Gruppo ASTM-SIAS mettono a disposizione degli utenti delle ottime strade a doppia carreggiata e a due o tre corsie per ogni senso di marcia.
Tuttavia, guardando dall’alto il traffico sulle nostre strade, le auto talvolta appaiono concentrate sulle corsie di sinistra. Sembrerebbe quindi che molti utenti abbiano la strana percezione che le corsie di destra le abbiamo costruite per qualcun altro.Ebbene, l’affollamento a sinistra non solo è buffo allo sguardo, spreca oltremodo la capacità della tua strada. Come tutti gli sprechi, anche questo tipo comporta dei danni reali. Se gli utenti non sfruttano in modo intelligente l’infrastruttura, vengono raggiunti più rapidamente i limiti di capacità della strada e di conseguenza ci si trova in coda. Fenomeni ripetuti di code, comportano quindi l’esigenza di adeguare la sede stradale, aggiungendo terze e quarte corsie con dispendio di risorse economiche e consumo di territorio.

Quando?
Quando viaggi in autostrada.
Cosa?
Cerca di non avere una guida aggressiva e prepotente. Sfrutta al meglio la capacità della strada e tutte le corsie disponibili, adeguando la tua condotta di guida alle condizioni attuali della circolazione.
Perché?
La tua intelligenza nell’utilizzo della spazio porterà un numero maggiore di veicoli a poter transitare sulla strada e tu stesso sarai meno soggetto ad essere intrappolato in situazioni di congestione.
Infine, sappi che devi stare attento a ciò che accade alla tua destra. L’art. 144 del Nuovo Codice della Strada prevede che “La circolazione per file parallele è ammessa nelle carreggiate ad almeno due corsie per ogni senso di marcia, quando la densità del traffico è tale che i veicoli occupano tutta la parte della carreggiata riservata al loro senso di marcia e si muovono ad una velocità condizionata da quella dei veicoli che precedono”. Quindi, fermo restando che non si può fare la manovra di sorpasso a destra, quando il traffico è più elevato è frequente che ci sia la marcia per file parallele, anche in autostrada. Quindi è perfettamente lecito che un veicolo, mantenendo la sua corsia, possa andare a destra ad una velocità superiore alla tua.
Il codice è fatto anche per ottimizzare l’uso delle strade. Sfrutta le possibilità che ti vengono offerte.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 143 (POSIZIONE DEI VICOLI SULLA CARREGGIATA) 
144 (CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI PER FILE PARALLELE)
ART. 175 (CONDIZIONI E LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)
ART. 176 (COMPORTAMENTI DURANTE LA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 346 (MARCIA PER FILE PARALLELE)

fotoVignetta 13

La sicurezza dipende soprattutto da te

Non c’è strada abbastanza dritta per chi ha bevuto

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a progettare, realizzare e gestire in qualità tracciati che risultino sicuri e confortevoli. Tuttavia nessun tracciato è abbastanza dritto per chi ha bevuto o per chi ha assunto sostanze stupefacenti ed alteranti. Affrontare la guida in condizioni di alterazione è più un atteggiamento criminale che un comportamento a rischio. Fai attenzione anche alle piccole dosi di alcolici: possono rallentare i tuoi riflessi. La legge ha recentemente dato una stretta a questo tipo di fenomeno sia per i guidatori professionali, sia per i conducenti di età inferiore a ventuno anni ed ai guidatori inesperti (nei primi tre anni dal conseguimento della patente B). Le Concessionarie Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS supportano l’azione di repressione di quei comportamenti che risultano contrari al buon senso, ove non siano espressamente criminali. Pertanto forniscono al Servizio Polizia Stradale gli strumenti necessari per le verifiche del tasso alcolemico.

Quando?
Prima di metterti alla guida.
Cosa?
Non guidare mai sotto l’effetto di alcool o droghe: evita di metterti al volante. Fai guidare altri o fermati per un buon tempo di riposo.
Perché?
Con l’uso di alcool e/o droghe diminuisce la tua capacità mentale, si limita la tua concentrazione, la tua capacità di valutare le distanze e le velocità; hai una percezione ridotta del campo visivo e della visibilità laterale, mentre aumenta la tua sensibilità all'abbagliamento nella guida notturna.
Alcool e droga rallentano o impediscono i riflessi e possono provocare allucinazioni che fanno reagire in maniera inconsulta di fronte a situazioni impreviste, anche inesistenti, causando gravi rischi per te e per gli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) 
ART. 186 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DELL’ALCOOL) 
ART. 186 BIS (GUIDA SOTTO L'INFLUENZA DELL'ALCOOL PER CONDUCENTI DI ETÀ INFERIORE A VENTUNO ANNI, PER I NEO-PATENTATI E PER CHI ESERCITA PROFESSIONALMENTE L'ATTIVITÀ DI TRASPORTO DI PERSONE O DI COSE) 
ART. 187 (GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE PSICO-FISICA PER USO STUPEFACENTI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 379 (GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DI ALCOOL)

fotoVignetta 36

Noi vogliamo solo gente sveglia sulle nostre autostrade!

Fai una sosta

Noi per Voi
Quando viaggi è “meglio essere solo che male accompagnato”. Ricorda che quando viaggi con la “stanchezza” sei accompagnato molto male. 
Proprio per questo, quando il Gestore Autostradale progetta la sede stradale prevede, ad intervalli predefiniti, aree di sosta e servizio, aree di parcheggio e piazzole di emergenza. Il territorio italiano è ricco di montagne e profonde valli in cui non è facile costruire questo tipo di rifugio. Noi ci impegniamo ed investiamo per la vostra sicurezza, ma tu usa, per favore, tutte le possibilità che riusciamo ad offrirti. Non aspettare che sia troppo tardi per trovare una stazione di servizio e riposarti.

Quando?
Soprattutto nei viaggi di lunga percorrenza.
Cosa?
Il calo di attenzione in autostrada, ossia un senso di torpore causato dalla combinazione di stimoli visivi ripetitivi e affaticamento, è uno dei maggiori pericoli che possono verificarsi durante la guida. Quando devi percorrere lunghe distanze è opportuno fare soste frequenti per concederti brevi riposi o praticare alcuni esercizi. Esercita gli occhi leggendo i segnali stradali o spostando lo sguardo su diversi punti della carreggiata. Se non riesci a tenere il capo eretto o si avverte perdita di concentrazione anche minima, devi FARE UNA SOSTA. Riposati un pochino! Giusto il tempo necessario 10 o 20 minuti e poi puoi proseguire.
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 157 (ARRESTO, FERMATA E SOSTA DEI VEICOLI)
ART. 175 (CONDIZIONI E LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)
ART. 176 (COMPORTAMENTI DURANTE LA CIRCOLAZIONE SU AUTOSTR. E STR. EXTRAUBANE)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 351 ARRESTI E SOSTE DEI VEICOLI IN GENERALE)

fotoVignetta 43

Aree di servizio

Sicuro che il veicolo sia realmente chiuso?

Noi per Voi
I Gestori del Gruppo ASTM-SIAS supportano tramite apposite convenzioni il Servizio Polizia Stradale fornendo risorse economiche e materiali. Questo contributo non solo permette alla Polizia Stradale di garantire standard di sicurezza stradale più elevati, ma permette anche di avere strade ed aree di servizio più sicure dal punto di vista dell’ordine pubblico. Tuttavia non sottovalutare la presenza di ladri e truffatori.

Quando?
Ogni volta che fai un a pausa durante il tuo viaggio nelle aree di servizio o grandi piazzole di parcheggio.
Cosa?
Verifica sempre con "mano" l'effettiva chiusura delle porte dopo aver pigiato sul telecomando. È un semplice gesto che può proteggerti da un furto fastidioso.
Perché?
La buona norma di non lasciare mai nulla in vista e chiudere sempre le porte dell'auto anche per brevi soste potrebbe non bastare più ai giorni nostri. Parte dei furti in auto sono perpetrati usando strumenti tecnologici sofisticati, di cui spesso si ignora anche l'esistenza.
Il jammer è uno strumento in grado di disturbare le frequenze dei telecomandi nel raggio di poche decine di metri. Viene azionato dal ladro nel momento in cui l'automobilista esce dall'auto appena parcheggiata e preme sul telecomando per la chiusura automatica delle porte. Il segnale del jammer disturba quello del telecomando e le porte dell'auto restano aperte. Con l’auto aperta al ladro bastano 5 minuti per "ripulire" l'auto. Per bere un caffè ne passano una decina.
Lo stesso risultato si ottiene anche in modo meno tecnologico. Il ladro si avvicina all'automobile fingendo d'essere il proprietario dell'auto vicina. Nel momento in cui l'automobilista preme sul telecomando, il ladro alza una maniglia delle portiere senza essere visto dal proprietario dell'auto. Anche in questo caso la chiusura delle porte si interrompe all'insaputa dell'automobilista. Dopo pochi minuti il ladro può agire indisturbato.
Altri consigli utili che possono sembrare banali, non esitiamo comunque ad elencarli: portare con sé gli oggetti di valore, non lasciare nulla in vista, pulire il segno lasciato sul vetro dalla ventosa del navigatore satellitare, mettere gli oggetti che appaiono di valore fuori dalla vista prima di arrivare al punto di sosta, e non dopo essere arrivati, quando il ladro nelle vicinanze può osservare.
Ricordatevi di segnalare immediatamente il problema alla stazione di servizio e, se necessario, alle autorità di Polizia. La sicurezza degli altri automobilisti è anche la vostra.

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Viaggiare in sicurezza: i consigli della Polizia stradale

fonte:

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti

Altri media

videoCellulari, cosa può accadere se ci si distrae in strada. Video choc della polizia di Losanna

fonte: aluises

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Francese

categoria(e): Rischi da prevenire

videoLa Vita è come un treno di Valeria Tardugno

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoAutostradafacendo all'EXPO della sicurezza stradale 8/9 maggio 2015

fonte: Autostradafacendo

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Casi reali, Rischi da evitare

videoGENOVA. incendio in galleria Risso. Chiusa l'A26

fonte: Youtube

tipologia: Fatto Reale

lingua: Italiano

categoria(e): Casi reali, testimonianze

videoIL VIDEO MOSTRA UN INCIDENTE MORTALE CAUSATO DA UN IMPREVISTO E SPIEGA CHE NON SI PUÒ CONTROLLARE SEMPRE TUTTO, MA CI SI PUÒ METTERE LA CINTURA

fonte: UK ROAD SAFETY

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Città, Drammatico, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoIL CASCO È UN SEGNO DI RISPETTO PER SE STESSI E PER CHI CI AMA

fonte: COMUNE DI MESSINA

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Città, Giovani, Rischi da prevenire

videoUNA SERIE DI INCIDENTI A CATENA IN MOTO CAUSATI DALLA NON OSSERVAZIONE DELLA DISTANZA DI SICUREZZA

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Casi reali, Drammatico, Rischi da prevenire

videoQUESTO VIDEO CI MOSTRA DOVE SI POSSA ANDARE A SBATTERE CADENDO DALLA MOTO. L' USO DEL CASCO PUÒ SALVARE DELLE VITE.

fonte: DGT

tipologia: Campagna

lingua: Spagnolo

categoria(e): Buoni comportamenti, Giovani, Rischi da prevenire

Video Correlati

videoQUESTO VIDEO MUSICALE SPIEGA CHIARAMENTE I PERICOLI DELLA GUIDA

fonte: MAAD

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Città, Drammatico, Giovani, Rischi da prevenire

videoGuida sotto l' influenza di droghe. Ecco cosa può succedere.

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoCOMPILATION DI VIDEO SUI TIPI DI SICUREZZA STRADALE

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Multilingue

categoria(e): Città, Drammatico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoRACCOLTA DI INCIDENTI SPETTACOLARI IN MOTO. MEGLIO ANDARE PIANO E METTERSI IL ASCO.

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Casi reali, Giovani, Rischi da prevenire

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>