Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 33

Esodo: noi non partiamo e daremo il massimo

Tu opera scelte intelligenti e viaggia in sicurezza

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a mantenere le infrastrutture e migliorare gli standard di sicurezza; sono impegnati a costruire lo spazio in modo adatto a garantire la vostra sicurezza e il comfort del vostro viaggio attraverso la progettazione di piazzole di sosta, aree di parcheggio e piazzole di emergenza; sono impegnati a offrire servizi di informazione conformi ai migliori standard europei, grazie anche alla partecipazione delle autorità Nazionali e dei Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS a programmi Europei. Ad esempio, EasyWay, programma co-finanziato dalla Commissione Europea (DG Move), ha come obiettivo il miglioramento dei sistemi di informazione all’utenza attraverso l’implementazione di sistemi di trasporto intelligenti.
I Gestori Autostradali garantiscono che ciascuna tratta autostradale sia sotto la sorveglianza attiva di un centro di controllo del traffico dedicato ed operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, anche e soprattutto durante l’esodo estivo.
La Polizia Stradale ed il Gestore Autostradale pattugliano in modo continuativo la strada e sorvegliano il traffico con pattuglie, tramite videocamere e sensori.
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Polizia Stradale ed il Gestore tramite siti web, il CCISS, la radio, i semafori ed i pannelli a messaggio variabile, ti danno le migliori informazioni disponibili in tempo reale. Tuttavia non esistono strade sufficientemente larghe per far passare il traffico, se il Paese decide di partire tutto insieme. Opera scelte intelligenti e non aggravare le condizioni della circolazione.

Quando?
In occasione delle vacanze di massa e dei grandi spostamenti; in corrispondenza dei rientri di fine settimana o nelle festività.
Cosa?
Pianifica la tua partenza tenendo conto delle previsioni di traffico (se possibile ritarda o anticipa la partenza evitando le ore a maggior traffico) e mantieniti informato lungo il viaggio. Controlla adeguatamente il veicolo, prima del viaggio. Fissa il carico nel modo più solido e corretto, sia sopra il portapacchi che all’interno del veicolo e dell’abitacolo. In caso d'urto, il carico non fissato potrebbe trasformarsi in un vero e proprio "proiettile impazzito". Evita anche che ci siano oggetti che intralcino la visuale posteriore del guidatore. Non intraprendere un viaggio nelle ore più calde della giornata e prima di iniziarlo ventila adeguatamente l'automobile. Accendi l’aria condizionata e regola il veicolo ad una temperatura adeguata, circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna. Non dimenticare di portare con te sufficienti scorte di acqua in caso di code o file impreviste. Allaccia le cinture di sicurezza anteriori, posteriori e i seggiolini per i bambini. Prima di sistemare i bambini sul sedile, verifica che non sia surriscaldato. Non lasciare persone, anche per brevi periodi, nella macchina parcheggiata al sole. Rispetta i limiti di velocità e le distanze di sicurezza. Viaggia riposato e fermati al primo accenno di stanchezza per "sgranchirti" le gambe. Fermati solo nelle aree di servizio e nelle aree di parcheggio. Durante le soste evita di mangiare troppo rapidamente e soprattutto non assumere, anche in quantità lecita, bevande alcoliche. In caso di incidente: usa le colonnine SOS, chiama la Polizia Stradale al n. 113, il soccorso sanitario al n. 118, i vigili del fuoco al n.115. Viaggia informato: usa le frequenze che vengono indicate lungo le autostrade oppure chiama il Call Center Viabilità suggerito dal gestore dell'autostrada che dovrai percorrere (vedi www.aiscat.it o www.autostradafacendo.it). Fermati in corsia di emergenza o in una piazzola di sosta solo in caso di guasto o di malore. Utilizza il telefono cellulare per richiedere soccorso al 113. Occupa sempre la corsia libera più a destra.
Perché?
Una "partenza intelligente" non significa solo mettersi in viaggio alle 5 del mattino o a tarda sera per poter viaggiare senza traffico. L’intelligenza comincia sotto casa ancor prima che la vettura sia messa in moto e termina quando sei arrivato in sicurezza. È meglio essere previdenti e dare un'occhiatina prima di partire piuttosto che perdere poi ore, addirittura giorni durante il tragitto o rischiare gravi incidenti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

fotoVignetta 20

Neve

Gomme invernali e catene ... Per favore!

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS sono impegnati a mantenere un buon livello di aderenza e regolarità della pavimentazione con opere di manutenzione e periodiche campagne di misura, che sono verificate anche dell’Autorità di controllo indipendente (IVCA/ANAS). Nella fase operativa, i Gestori Autostradali garantiscono un accurato servizio di viabilità invernale con salatura preventiva della carreggiata e rimozione meccanica della neve.
In certe giornate, la natura montana del nostro Paese cerca di prendere la sua rivincita sui progetti e sul lavoro dell’uomo.
In queste giornate, la Polizia Stradale ed il Gestore sono costretti a fare i salti mortali per gestire il traffico, e si attiva anche “Viabilità Italia”, il centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, istituito presso il Ministero dell'Interno e presieduto dal direttore del Servizio Polizia Stradale. Ne fanno parte rappresentanti del dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso pubblico e della Difesa civile, del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e del Dipartimento degli affari interni e territoriali, del Ministero delle Infrastrutture, dei Trasporti, del Dipartimento della Protezione Civile, dell'Arma dei Carabinieri, dell'Anas, dell'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (Aiscat) e delle Ferrovie dello Stato. Cooperano con il centro anche IVCA ed ANCI. Noi investiamo risorse. Noi ci organizziamo e cerchiamo di essere pronti agli appuntamenti invernali.
Tuttavia, quando c’è neve, non esiste strada abbastanza ruvida per chi viaggia con pneumatici non adeguati all’abbisogna. Basta un solo veicolo di traverso e sotto la neve tutto diventa difficile, se non impossibile.
In queste condizioni, le arterie autostradali si bloccano al gelo e molta gente viene esposta ad enormi disagi e rischi personali.

Quando?
Nei mesi del periodo invernale.
Cosa?
Prima di viaggiare in Autostrada, informati sulle condizioni della viabilità (in alcune tratte vige l’obbligo stagionale di montare pneumatici da neve). Quando viaggi frequentemente è opportuno sostituire i pneumatici estivi con quelli invernali adatti a viaggiare sulla neve ed a frenare sul bagnato. I pneumatici invernali sono studiati per essere più adatti al freddo e capaci di assicurare una adeguata aderenza sul manto nevoso. Se invece viaggi di rado, le catene da neve devono essere sempre pronte all’uso per essere montate prontamente. Queste vanno impiegate solo sulle strade coperte di neve, altrimenti si compromette la sicurezza di guida e si corre il rischio di danneggiare la strada.
Perché?
In condizioni di strada innevata l’auto presenterà una ridotta aderenza, sia in frenata che in curva. Inoltre la neve accumulata sul tetto può scivolare sul parabrezza mentre si effettua una frenata, compromettendo la visibilità. Se possibile, meglio eliminarla prima di partire. Anche le formazioni di ghiaccio sul parabrezza vanno eliminate, o con un antigelo o con un raschietto apposito.
Soprattutto non farti trovare impreparato dalla neve, potresti tu trovarti con un veicolo, magari con un veicolo pesante che non riesce a procedere e quindi blocca l’intero itinerario creando rischio per tutti, danno e disagio per molti.

Codice della Strada
ART. 1 LEGGE 120 DEL 29 LUGLIO 2010 (RECANTE MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA)
ART. 6 (REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE FUORI DEI CENTRI ABITATI)
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

fotoVignetta 35

Pronti… partenza… via!

Ma … hai controllato il veicolo?

Noi per Voi
Ogni autostrada del Gruppo ASTM-SIAS è servita da un centro di controllo del traffico, a tua disposizione tutti i giorni, 24 ore su 24. Quando usi le colonnine SOS entri immediatamente in contatto con un nostro operatore del centro di controllo del traffico, che è in grado di localizzare la tua posizione e di contattare i servizi di emergenza di cui hai bisogno: il servizio di assistenza al traffico del Gestore, il Servizio Polizia Stradale 113, il servizio medico urgente 118, i Vigili del Fuoco 115. Tali servizi all’utenza sono resi disponibili grazie anche alla partecipazione delle Autorità Nazionali e dei Gestori Autostradali del gruppo ASTM-SIAS a programmi Europei. Ad esempio, EasyWay, programma co-finanziato dalla Commissione Europea (DG Move), ha come obiettivo il miglioramento dei sistemi di controllo del traffico e gestione delle emergenze grazie alla implementazione di sistemi di trasporto intelligenti. Gli operatori del servizio di assistenza al traffico e gli operatori di pubblica sicurezza della Polizia Stradale sono equipaggiati con pannelli segnaletici, con torce e con altri strumenti che possono mettere in sicurezza il traffico, anche in caso di incidente e guasto dei veicoli. 
Noi siamo pronti, tuttavia se riesci a prevenire l’utilizzo di questi servizi verificando il veicolo prima di partire è meglio assai.
In caso di panne: metti il giubbotto retroriflettente, proteggi il tuo veicolo, metti in sicurezza il traffico con il triangolo ed attendi il soccorso in un luogo protetto. Di notte stai bene attento, se decidessi di oltrepassare il guardavia, verifica preventivamente cosa c’è dall’altra parte: potresti essere su un viadotto o comunque su una sezione sopraelevata o molto scoscesa.

Quando?
Prima di mettersi in viaggio
Cosa?
È opportuno effettuare dei controlli preliminari per controllare il corretto funzionamento del veicolo. Cosa devi controllare?
La pressione delle gomme, avendo cura di verificare anche quella del ruotino/ruota di scorta; il consumo del battistrada e l'usura dei "fianchi" dei copertoni. Ricordati sempre che camminare con copertoni che non sono in perfette condizioni è pericolosissimo! Non metterti in viaggio con la spia della riserva accesa! Controlla sempre il livello del carburante e fai rifornimento, evita il rischio di una panne improvvisa in carreggiata.
Effettua ispezioni rigorose anche all’impianto di climatizzazione e di quello di raffreddamento del motore, il termometro del liquido di raffreddamento e la spia che indica il raggiungimento di temperature pericolose.
Ricorda, inoltre, di riempire la vaschetta del "liquido lavavetro" e di controllare le spazzole a contatto col parabrezza, che andrebbero sostituite ogni anno perché la gomma si deteriora col tempo. Prima di partire, verifica che a bordo non manchi nulla: libretto di circolazione, certificato d'assicurazione, carta verde (se vai all'estero), triangolo per la segnalazione di panne, crick e chiave per i bulloni delle ruote. Utili anche un paio di guanti da lavoro e, indispensabili, se si viaggia di notte, una torcia d'illuminazione e un kit di lampade di riserva.
E ancora, verifica i livelli di olio motore, cambio, freni e non ultimo quello del liquido di raffreddamento, anche se al giorno d'oggi le nostre auto consumano poco lubrificante. 
Cambia, se è il caso, il filtro dell'olio e (se si dispone di un veicolo a gasolio) il filtro della nafta. Se poi la tua vettura ha percorso più di 30.000 km (o è più vecchia di 5 anni) è consigliabile dare un'occhiata alla cinghia di distribuzione. La rottura della cinghia in marcia potrebbe causare danni gravissimi, nonché costosissimi, al blocco motore! oltre ad esporti a pericoli. 
Se è il caso, porta l'auto in officina e non esitare a spendere qualche euro in più prima, anziché piangerne le conseguenze dopo. 
Perché?
Per non essere costretto ad allungare il tuo viaggio e quello delle persone che ti accompagnano, esponendovi a disagi e rischi.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE) 

 

 

Bookmark and Share 

 

 

NEL VIDEO VIENE DESCITTA LA SITUAZIONE ITALIANA DELLE GOMME, CHE è DISASTRATA, E VIENE DATA LA COLPA AD UNA SCARSA INFORMAZIONE, CONTEMPORANEAMENTE VIENE LANCIATA LA NUOVA CAMPAGNA PUBBLICITARIA "PNEUMATICI SOTTO ONTROLLO" CHE SI PREFIGGE DI SENSIBILIZZAR

fonte: PNEUMATICI SOTTO CONTROLLO

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti

Altri media

videoEdinburgh Trams Safety - Walking with the Trams

fonte: Edinburgh Council

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoUNLUCKY STRIKE

fonte:  ITIS A.Avogadro di Torino  Laboratorio AvoVideo

tipologia:

lingua: Italiano

categoria(e): Rischi da prevenire, giovani

videoICARUS – presentati a Roma i risultati della ricerca ed il film Young Europe

fonte: POLIZIA STRADALE

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Giovani, Rischi da prevenire

videoMentre si guida basta distrarsi un momento per rischiare la vita. Fai attenzione.

fonte: ROAD SAFETY TRUST

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

Video Correlati

videoIL FILMATO MOSTRA COME VERIFICARE LO STATO DEI FRENI

fonte:

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti

videoTJ SPECIAL - 22 Novembre 2014 - Giornata regionale della Sicurezza Stradale " Come BACK HOME"

fonte: James Fox

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire

videoTV Spot - Gestione Emergenze

fonte: Rettungsgasse TV Spot

tipologia: Campagna

lingua: Austriaco

categoria(e):Rischi da prevenire, Casi reali, Autostrada

videoIL FILMATO MOSTRA COME VERIFICARE IL LIVELLO DELL'OLIO DEI FRENI

fonte:

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Buoni comportamenti

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>