Campagna per la Sicurezza Stradale

Vignette correlate

fotoVignetta 32

Distrazione?

Mai abbassare la guardia alla guida!!

Noi per Voi
In fase di progettazione della strada, il Gestore Autostradale prevede, ad intervalli predefiniti, aree di sosta e aree di parcheggio. Il territorio italiano è ricco di montagne e profonde valli in cui non è facile costruire questo tipo di rifugio. Noi ci impegniamo ed investiamo per la vostra sicurezza, ma tu usa, per favore, tutte le possibilità che riusciamo ad offrirti. Non distrarti con il rischio di costituire un pericolo per te e per gli altri. Se devi telefonare, consultare una carta, il navigatore o mandare un messaggio fermati, per favore, in un‘area di sosta o di servizio. Regala due minuti della tua vita per salvaguardare la tua vita intera e quella altrui. Scegli per la vita.

Quando?
In ogni momento, durante la guida.
Cosa?
Non escludere mai la presenza di imprevisti. Presta attenzione a tutte le manovre che svolgi ed al movimento degli ostacoli presenti nel tuo scenario.
Qualunque sia la tua fonte e l’urgenza del motivo di distrazione, fermati in un’area di servizio o in un’area di sosta. Le piazzole e la corsia di emergenza sono riservate ai soli casi di urgenza e crisi.
Perché?
Il sistema autostradale è molto sicuro, a condizione che i guidatori siano attenti. Una piccola distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)

 

fotoVignetta 46

La distrazione fa strage

CAMBIA MUSICA ... MA DA FERMO

Noi per Voi
I Gestori Autostradali del Gruppo ASTM-SIAS hanno cura di progettare e mettere in esercizio strade confortevoli sulle quali viaggiare in sicurezza. Ricorda però che comfort non significa abbassare la guardia o togliere le mani dal volante. La guida distratta è uno dei principali fattori di incidentalità sulla strada. Nonostante la gravità delle conseguenze di una guida distratta, noi guidatori non abbiamo una corretta percezione di quanto i comportamenti abitudinari possano incidere negativamente sulla sicurezza stradale (es. cambiare la musica, manovrare CD telefoni o altri dispositivi durante la marcia). Se vuoi cambiare musica, fermati nell'area di servizio e prenditi due minuti per scegliere con calma la tua musica preferita e per telefonare.

Quando ?
Sempre, durante la guida.

Cosa ?
Quando guidi, guida! Guidare in sicurezza vuol anche dire non lasciare alcuno spazio alla distrazione.

Perchè ?
Cambiare il CD mentre si guida è una grave fonte di distrazione perché, oltre a provocare deconcentrazione, fa distogliere lo sguardo dalla strada e riduce i tempi di reazione. Chi guida e contemporaneamente usa un dispositivo elettronico riduce del 50% il proprio tempo di reazione. Ricorda che cambiare un CD durante la marcia è causa di incidente nell'11,4% dei casi imputabili alla distrazione. Anche in questo caso, la tecnologia contribuisce a darci una mano con i comandi dello stereo posizionati sul volante o con i caricatori per più di un Compact Disc.

Il sistema autostradale è sicuro, ma a condizione che i guidatori siano attenti. Una distrazione può costare molto cara a te stesso ed agli altri. La strada non perdona i distratti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)


fotoVignetta 26

Perdita del carico

Sei sicuro di voler rischiare delle vite?

Noi per Voi
Le autostrade del Gruppo ASTM-SIAS sono state progettate con ampi raggi di curvatura per permettere un’adeguata visibilità ed un buon comfort di guida. Tuttavia l’imprevisto è sempre alle porte. Un incidente o anche solo una robusta frenata cambiano molto rapidamente la velocità del veicolo. Se il carico, dentro o fuori del veicolo, non è fissato in modo adeguato, comincia a muoversi, magari in modo violento verso di te o verso gli altri. La perdita di carico dei mezzi pesanti è un tipo di incidente che cresce in termini di frequenza e gravità delle conseguenze. Quando guidi un veicolo leggero, ricorda che gli sci sono soggetti a una forte spinta da parte del vento che li può disancorare dai supporti. Guarda con attenzione le istruzioni che ti ha fornito il produttore del portasci, spesso le istruzioni riportano anche limiti di velocità più stringenti che potrebbero non essere in linea con un viaggio in autostrada. Durante il viaggio, se hai il dubbio che il fissaggio del carico stia perdendo la propria efficienza, fermati al più presto in regime di piena sicurezza e controlla il tuo carico .… ma soprattutto fissalo bene prima di partire. Hai in mano la  tua vita e quella degli altri. Scegli per la vita.

Quando?
Quando viaggi trasportando del carico.
Cosa?
Prima di partire verifica che il carico interno e sul portapacchi sia fissato in modo adeguato, al fine di evitare danni e lesioni agli altri utenti della strada, a te stesso e a chi viaggia con te. Prima di decidere che il fissaggio è adeguato, pensa che in situazione di impatto a soli 50 km/h, il peso viene moltiplicato per un fattore pari a circa 22 volte. Ciò significa che il tuo ancoraggio deve essere in grado di esercitare la forza necessaria a tenere un terzo di tonnellata, solo per arrestare una bicicletta di 15 kg e deve esercitare la forza necessaria a tenere 80 kg, solo per arrestare degli sci da 3,5 kg.
Perché?
In caso di urto, il carico non adeguatamente assicurato prosegue nel suo stato di moto urtando violentemente contro quanto incontra sulla sua strada. Il carico può cadere in mezzo alla carreggiata o direttamente su altri veicoli, provocando incidenti oppure se non esce dal veicolo, può sbilanciarlo e perfino farlo rovesciare e urtare con altri veicoli. Il carico disperso sulla carreggiata diventa un rischio per le persone che sopraggiungono e per gli operatori che devono andare a rimuoverlo. La perdita di carico da parte dei mezzi pesanti comporta la chiusura della carreggiata inducendo congestioni anche importanti.

Codice della Strada
ART. 140 (PRINCIPIO INFORMATORE DELLA CIRCOLAZIONE)
ART. 161 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA) 
ART. 162 (SEGNALAZIONE DI VEICOLO FERMO) 
ART. 164 (SISTEMAZIONE DEL CARICO SUI VEICOLI) 
ART. 167 (TRASPORTI DI COSE SU VEICOLI A MOTORE E SU RIMORCHI)
ART. 168 DISCIPLINA DEL TRASPORTO SU STRADA DEI MATERIALI PERICOLOSI)
ART. 175 (CONDIZIONI E LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE SULLE AUTOSTRADE E SULLE STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI)

Regolamento di Attuazione - Codice della Strada
ART. 358 (TIPO ED OMOLOGAZIONE DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO) ART. 356 (INGOMBRO DELLA CARREGGIATA) 
ART. 357 (PRESEGNALAM E POSIZ DEL SEGNALE MOBILE DI PERICOLO)
ART. 361 (PANNELLI PER SEGNALAZIONE DELLA SPORGENZA LONGITUDINALE DEL CARICO) 
ART. 362 (RESTITUZIONE DEI DOCUMENTI) 


 

fotoVignetta 43

Aree di servizio

Sicuro che il veicolo sia realmente chiuso?

Noi per Voi
I Gestori del Gruppo ASTM-SIAS supportano tramite apposite convenzioni il Servizio Polizia Stradale fornendo risorse economiche e materiali. Questo contributo non solo permette alla Polizia Stradale di garantire standard di sicurezza stradale più elevati, ma permette anche di avere strade ed aree di servizio più sicure dal punto di vista dell’ordine pubblico. Tuttavia non sottovalutare la presenza di ladri e truffatori.

Quando?
Ogni volta che fai un a pausa durante il tuo viaggio nelle aree di servizio o grandi piazzole di parcheggio.
Cosa?
Verifica sempre con "mano" l'effettiva chiusura delle porte dopo aver pigiato sul telecomando. È un semplice gesto che può proteggerti da un furto fastidioso.
Perché?
La buona norma di non lasciare mai nulla in vista e chiudere sempre le porte dell'auto anche per brevi soste potrebbe non bastare più ai giorni nostri. Parte dei furti in auto sono perpetrati usando strumenti tecnologici sofisticati, di cui spesso si ignora anche l'esistenza.
Il jammer è uno strumento in grado di disturbare le frequenze dei telecomandi nel raggio di poche decine di metri. Viene azionato dal ladro nel momento in cui l'automobilista esce dall'auto appena parcheggiata e preme sul telecomando per la chiusura automatica delle porte. Il segnale del jammer disturba quello del telecomando e le porte dell'auto restano aperte. Con l’auto aperta al ladro bastano 5 minuti per "ripulire" l'auto. Per bere un caffè ne passano una decina.
Lo stesso risultato si ottiene anche in modo meno tecnologico. Il ladro si avvicina all'automobile fingendo d'essere il proprietario dell'auto vicina. Nel momento in cui l'automobilista preme sul telecomando, il ladro alza una maniglia delle portiere senza essere visto dal proprietario dell'auto. Anche in questo caso la chiusura delle porte si interrompe all'insaputa dell'automobilista. Dopo pochi minuti il ladro può agire indisturbato.
Altri consigli utili che possono sembrare banali, non esitiamo comunque ad elencarli: portare con sé gli oggetti di valore, non lasciare nulla in vista, pulire il segno lasciato sul vetro dalla ventosa del navigatore satellitare, mettere gli oggetti che appaiono di valore fuori dalla vista prima di arrivare al punto di sosta, e non dopo essere arrivati, quando il ladro nelle vicinanze può osservare.
Ricordatevi di segnalare immediatamente il problema alla stazione di servizio e, se necessario, alle autorità di Polizia. La sicurezza degli altri automobilisti è anche la vostra.

 

 

Bookmark and Share 

 

 

Safe Driving during Power Outages and Load Shedding

fonte: Arrive Alive

tipologia: Campagna sulla sicurezza stradale

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da prevenire

Altri media

videoJust Take Care - Luca Grimaldi

fonte: Think and Drive

tipologia: Campagna di prevenzione

lingua: Italiano

categoria(e): buoni comportamenti, rischi da prevenire

videoNon correre papà! (da Il Pap'Occhio)

fonte: Youtube

tipologia: Artistico

lingua: Italiano

categoria(e): Artistico, Rischi da evitare

videoProve d’urto barriere di sicurezza di tipo SINA eseguite nel 1968-69

fonte: Autostradafacendo

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Autostrada

videoDURANTE UN CORTEO NUZIALE UNA MACCHINA VIENE COLPITA DA UN CAMION CON RIMORCHIO CHE ARRIVA AD ALTA VELOCITÀ

fonte: N.D.

tipologia: Amatoriale

lingua: Inglese

categoria(e): Artistico, Casi reali, Rischi da prevenire

videoPRIMA DI METTERTI ALLA GUIDA PENSA ALLE CONSEGUENZE CHE POTREBBERO ESSERCI. NON BERE PRIMA DI GUIDARE.

fonte: RSA

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoMULTE E SANZIONI ANCHE PER CHI FUMA MENTRE È ALLA GUIDA.

fonte: TG1

tipologia: Tratto da un programma televisivo o da un telegiornale

lingua: Italiano

categoria(e): Buoni comportamenti, Rischi da prevenire, Testimonianze

videoprima di bere e guidare pensaci bene

fonte: TAC

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Famiglie, Giovani, Rischi da prevenire

videoun giovane fa uso di droga e investe un passante.

fonte: TAC

tipologia: Campagna

lingua: Inglese

categoria(e): Drammatico, Giovani, Rischi da prevenire, Testimonianze

videoANCHE I PROFESSIONISTI DELLA MOTO COME ROBERTINO PIETRI UTILIZZANO LA MOTO. PERCHÈ TU NON DOVRESTI?

fonte: ROBERTINO PIETRI

tipologia: Campagna

lingua: Spagnolo

categoria(e): Buoni comportamenti

Video Correlati

videoPiemonte Strade Sicure EXPO 2015 - I.I.S Bodoni-Paravia

fonte: I.I.S Bodoni-Paravia

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Rischi da prevenire, testimonianze

videoCanada: «piove» uno pneumatico in autostrada, l'uomo al volante vivo per miracolo

fonte: Youtube

tipologia: Fatto Reale

lingua: Inglese

categoria(e): Casi reali, testimonianze

videoUN RAGAZZO VIENE UCCISO DA UN AUTOMOBILISTA AL CELLULARE.

fonte: N.D.

tipologia: Campagna

lingua: Italiano

categoria(e): Città, Giovani, Luoghi comuni, Rischi da prevenire

videoVelocità...

fonte:  campagna inglese "Think" contro la velocità nei centri urbani

tipologia:

lingua: Inglese

categoria(e): Rischi da evitare, Drammatico

Credits

Chi ha contribuito a ideare, realizzare e diffondere questa campagnaScopri >>

 

Diventa partner della campagna


Scopri come >>